×

Caso Ruby atto terzo: Berlusconi di nuovo a giudizio

default featured image 3 1200x900 768x576
ruby rubacuori

Quel grandissimo calderone mediatico e politico che ha creato una telefonata alla Questura di Milano dell’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi su un possibile arresto della nipote di Mubarak, l’allora Presidente egiziano, continua ancora ad alimentare la fiamma dell’accusa. Dopo le dure sentenze che hanno coinvolto lo stesso Cavaliere, Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora, spunta un nuovo filone d’indagine sul caso Ruby, la minorenne che ha scoperchiato altarini altolocati e proibiti.

Sembra che saranno coinvolti Berlusconi, i suoi avvocati Longo e Ghedini e le stesse Olgettine che presero parte a quelle feste che la difesa giudicò come eleganti mentre l’accusa invece proibite. L’inchiesta dovrebbe partire entro Natale e riguarderà il modo con il quale la difesa, l’imputato e i teste hanno gestito gli altri processi tra false testimonianze e inquinamento alle prove.

Contents.media
Ultima ora