> > Eliminare bruciore dalle mani dopo aver tagliato i peperoni piccanti

Eliminare bruciore dalle mani dopo aver tagliato i peperoni piccanti

peperoni piccanti

Cucinare i peperoni piccanti potrebbe causare bruciore alle mani: è la capsaicina il principio attivo che provoca questa sensazione.

I peperoni piccanti sono spesso usati in cucina, specialmente dagli amanti dello speziato.

Spesso però, dopo averli maneggiati in fase di preparazione delle pietanze, resta una sensazione di bruciore alle mani dovuta alla capsaicina.

La Capsaicina

La Capsaicina è un composto chimico, conosciuto anche come capsicina o capseicina, presente in molte piante della famiglia Capsicum. A questa famiglia appartengono tutte le specie di peperoni piccanti. Questo composto, associato alla diidrocapsaicina, determina il grado di piccantezza dei peperoni piccanti. Toccando il peperoncini la capsaicina entra a contatto con l’epidermide dando una sensazione di bruciore.

Questo composto è stato scoperto da Bucholtz nel 1816 che, grazie ad alcuni solventi organici, riuscì per la prima volta a isolare la parte piccante dai peperoncini. Il nome Capsaicina gli fu dato nel 1846 da Thresh che riuscì inoltre a sintetizzarla in forma cristallina. Nel 1878 l’ungherese Hogyes dimostrò che questo composto chimico stimola l’attività delle mucose della bocca e dello stomaco e aumenta di conseguenza la produzione dei succhi gastrici.

Oggi la Capsaicina è usata anche nei gas lacrimogeni meno pericolosi o nel più classico spray al peperoncino.

Come alleviare il bruciore alle mani

Cucinando delle ricette piccanti, avrete provato ad avere le mani che bruciano e vi sarete posti il problema di come eliminare quel fastidioso bruciore avvertito dopo aver tagliato i peperoni piccanti. Le mani, infatti, dopo essere entrate in contatto con la Capsaicina iniziano rapidamente a bruciare e a prudere.

L’intensità del fastidio dipende naturalmente anche dal grado di piccantezza del peperoncino usato. Si sviluppa infatti molto frequentemente con l’utilizzo delle varietà più intense come l’habanero, il serrano o il Thai Pepper.

Scopriamo alcuni consigli casalinghi per alleviare il bruciore alle mani in poche semplici mosse. Questi rimedi sono possibili perché la Capsaicina è solubile in alcuni tipi di grassi come quelli presenti nel latte e nell’olio.

Alleviare il bruciore con alcool e latte

Per togliere immediatamente il bruciore alle mani basta avere a portata di mano del detersivo per piatti, dell’alcool denaturato e del latte. Vediamo come procedere. Lavatevi bene le mani con il detersivo per piatti per rimuovere ogni traccia di peperone piccante. Impregnate uno straccio con l’alcool denaturato e passatelo sulla parte di pelle con cui la Capsaicina è entrata in contatto. Riempite quindi una ciotola di latte e immergeteci le mani all’interno. Infine lasciatele immerse finché la sensazione di bruciore non si attenua del tutto.

Alleviare il bruciore con l’olio

In questo caso è sufficiente, dopo essersi lavati bene le mani, ungersele con l’olio. Attendete qualche minuto e sciacquatevi attentamente le mani con acqua calda e sapone per eliminare l’unto. Il bruciore passerà quasi immediatamente.

Alcune avvertenze

È sempre bene decidere di mettersi i guanti quando si maneggiano i peperoni piccanti perché il bruciore può facilmente passare agli occhi. Semplicemente toccandoli per sbaglio anche per pochi secondi.

Stesso consiglio se si hanno ferite aperte o piccoli tagli sulle mani. La Capsaicina penetra facilmente all’interno dell’epidermide dando una forte sensazione di bruciore.

Nel caso in cui, dopo il contatto, si fosse sviluppata una forte reazione o si siano formate delle bolle è consigliabile rivolgersi a un farmacista per farsi indicare la giusta crema da applicare.