> > Cosa cambierà con l'obbligo del Pos a 60 euro

Cosa cambierà con l'obbligo del Pos a 60 euro

Cosa potrebbe succedere con i pagamenti Pos a 60 euro

Senza la legge potrebbe essere modificata un'abitudine che molti di noi avevano incrementato con il Covid, cosa cambierà con l'obbligo del Pos a 60 euro

Cosa cambierà con l’obbligo del Pos a 60 euro, secondo alcuni l’addio deciso dal governo alla vecchia norma potrebbe rivoluzionare le abitudini degli italiani.

Quello del Pos obbligatorio è un provvedimento su cui vigerebbe l’eliminazione delle multe per esercenti e professionisti che rifiutano i pagamenti elettronici al di sotto dei 60 euro. E cosa potrebbe cambiare?

Obbligo del Pos a 60 euro, i cambiamenti

Secondo AdnKronos in primis le abitudini di molti italiani. Perché? La prima considerazione è che la pandemia ha portato i consumatori a “utilizzare sempre di più strumenti elettronici per effettuare gli acquisti nei negozi o per pagare i servizi di alcuni professionisti”.

Il Covid esigeva velocità ed azioni contactless. Quello che si palesa oggi è il rischio invece per cui negozianti e i professionisti inizino “a rifiutare i pagamenti elettronici per le transazioni al di sotto dei 60 euro: dalla corsa in taxi al pranzo al ristorante”. 

L’esperto e il ritorno al contante

La spiegazione a Money l’ha data Paolo Gatelli, docente di Ict e società dell’informazione dell’Università Cattolica. Per lui sicuramente “uno zoccolo duro che magari non tornerà più in quel posto, ma c’è anche chi – probabilmente la fetta più larga dei consumatori – non avrà problemi a tirar fuori i contanti”.