×

Covid, l’Ordine dei medici: “Preoccupa l’aumento dei ricoveri”

Preoccupa la crescita di ricoveri in Italia: l'Ordine dei medici rompe il silenzio e si esprime sulla situazione Covid. E ora cosa accadrà?

Covid, l'Ordine dei medici: "Preoccupa l'aumento dei ricoveri"

La fine dello stato d’emergenza non è assolutamente da confondere con il gong finale del Covid. L’Ordine dei medici ha così messo in guardia l’Italia dopo la crescita dei contagi.

Covid, parla Filippo Anelli: “Situazione preoccupante”

La crescita dei contagi e dei ricoveri da Covid-19 non fa dormire sogni tranquilli a Filippo Anelli, ovvero il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), che ha così commentato ai microfoni di Adnkronos l’andamento della pandemia in Italia: “La situazione non è buona, desta in noi molte preoccupazioni.

I reparti sono ancora pieni e non c’è quella decrescita che avremmo voluto. Ovviamente ci aspettavamo una ripresa. Ma in maniera così consistente e senza che ci sia una vera e propria discesa” delle curve “un po’ è preoccupante”.

L’appello dell’Ordine dei medici: “Ci rimane il senso di responsabilità dei cittadini”

L’andamento del Covid torna a spaventare e per questo è ancora importante mantenere la prudenza. L’Ordine dei medici, tramite le parole di Filippo Anelli, ha lanciato un chiaro messaggio agli italiani: “Ci rimane solo il senso di responsabilità dei cittadini, credo che lo Stato e le Regioni abbiano fatto le loro scelte e avviato una stagione in cui anche l’economia e gli aspetti sociali hanno una prevalenza rispetto ad altro.

Come medici non possiamo fare altro che appellarci al senso di responsabilità degli italiani”.

Le misure anti-Covid allentate troppo presto? Il chiarimento

Filippo Anelli, sempre ai microfoni di Adnkronos, ha commentato la decisione di allentare la presa sulle misure restrittive:

Forse aspettare un altro mese sarebbe stato opportuno, considerando che avremmo potuto avvantaggiarci dell’arrivo della bella stagione

LEGGI ANCHE: L’appello degli infermieri: “Sul Covid non bisogna rompere le righe subito”

Contents.media
Ultima ora