×

Crash test NCAP: il tuo furgone è sicuro? Guida alle stelle

La rivoluzione dei sistemi di sicurezza rende ormai l’opzione del noleggio furgoni a lungo termine l’ideale per mettere la propria azienda alla guida di mezzi dotati delle ultime tecnologie ADAS.

3 crash test ncap furgone 768x511

Le dotazioni di sicurezza dei veicoli commerciali sono oggetto di una costante valutazione, che si traducenell’assegnazione – da parte di Euro NCAP – di determinate stelle ai diversi modelli. Recentemente, è stato pubblicato l’ultimo report, in cui si assiste a delle autentiche rivoluzioni rispetto ai dati relativi allo scorso anno, grazie all’implementazione di sistemi sempre più sofisticati di assistenza alla guida.

Euro NCAP: di che cosa stiamo parlando?

Quando si parla di Euro NCAP, si fa riferimento alla European New Car Assessment Programme, ossia al Programma Europeo diValutazione dei Nuovi Modelli di Automobili. In breve, l’Euro NCAP ormai da 25 anni si occupa di mettere alla prova – tramite specifici protocolli e crash test – le dotazioni di sicurezza (attiva e passiva) dei diversi modelli di veicoli. La valutazione espressa si basa su tutta una serie di test d’urto simulati, contro pali, persone, frontali o laterali. I risultati di questi test, inoltre, sono espressi tramite un sistema a stelle differenziato in categorie, “adulti”, “bambini” e “pedoni”, accompagnato inoltre da valutazioni in cifre estrapolate dopo ore di calcoli e stime che mettono a dura prova i veicoli oggetto di analisi.

Le stelle NCAP: guida alla lettura

L’assegnazione di un certo numero di stelle a un veicolo non è segno di una valutazione fine a se stessa, ma ha un impatto notevole anche sulle preferenze di aziende e acquirenti, che tendenzialmente si orientano verso i modelli dichiarati più sicuri. Come si può immaginare, le simulazioni effettuate dall’Euro NCAP non possono tenere conto di tutte le variabili che interessano gli urti e gli incidenti reali, ma stanno comunque testimoniando un progresso deciso in termini di sicurezza da parte delle principali case automobilistiche.

Di fatto, sembra che le principali case produttrici europee stiano dotando i loro mezzi di strumenti di sicurezza sempre più sofisticati, permettendo dunque a veicoli di ogni dimensione e tipologia di ottenere più stelle nei test Euro NCAP. Va da sé, inoltre, che maggiore è il numero di stelle totalizzate dal veicolo, maggiore è l’indice di sicurezza garantito dal mezzo stesso: non raggiungere neanche una stella, dunque, implica il mancato raggiungimento dei requisiti minimi di sicurezza.

Data questa premessa, i test NCAP si dimostrano costantemente suscettibili di aggiornamenti che permettono loro di restare al passo con le tecnologie sempre più sofisticate che vengono implementate sui vari mezzi da sperimentare. Questo sistema di aggiornamenti e modifiche ha degli effetti diretti sull’assegnazione delle stelle, il cui totale può essere alterato di anno in anno, così come può essere dichiarato non più valido: in questo senso, si fa riferimento al caso in cui i criteri siano stati rivoluzionati a tal punto, da prevedere un nuovo esame per i veicoli precedentemente analizzati. D’altro canto, revisioni e aggiornamenti delle stelle si rivelano necessari anche nel caso di un restyling della linea del veicolo, se questa implica modifiche sostanziali alla sua struttura, tali da alterare le sue caratteristiche di sicurezza.

Come si capisce, dunque, il sistema a stelle Euro NCAP è ben più di un parametro provvisorio. Il sistema prevede dunque un totale massimo di cinque stelle, che si distribuiscono – tenendo conto dell’implementazione dei più recenti sistemi anticollisione – secondo questi criteri:

  • 0 stelle: il veicolo può essere venduto legalmente, ma non soddisfa i requisiti minimi di sicurezza richiesti da Euro NCAP.
  • 1 stella: tecnologia anticollisione insufficiente e scarsa protezione da impatto.
  • 2 stelle: mancanza di tecnologia anticollisione e marginale protezione in caso di impatto.
  • 3 stelle: protezione media per gli occupanti, ma sistemi anticollisione ancora arretrati.
    – 4 stelle: migliore protezione per gli occupanti, ma sistemi anticollisione non all’avanguardia.
    – 5 stelle: ottima protezione per gli occupanti del veicolo, e sistemi anticollisione robusti ed efficaci.

I veicoli commerciali e la sicurezza

Stando all’ultimo report Euro NCAP, soltanto un veicolo commerciale è riuscito a soddisfare a tal punto i requisiti, da fare un autentico e notevole salto di qualità. Si fa qui riferimento al Fiat Ducato, chesi dimostra l’unico veicolo commerciale a entrare nella gamma Platino, in virtù delle sue dotazioni di sicurezza ADAS. La rivoluzione dei sistemi di sicurezza rende ormai l’opzione del noleggio furgoni a lungo termine l’ideale per mettere la propria azienda alla guida di mezzi dotati delle ultime tecnologie ADAS: tra queste, spiccano il sistema di frenata autonoma e la tecnologia di rivelamento di pedoni e ciclisti, nonché un limitatore di velocità sempre più preciso e affidabile. L’implementazione di questi strumenti ha permesso proprio al Fiat Ducato di balzare dalla categoria Bronzo alla Platino nell’arco di brevissimo tempo, superando dunque il Ford Transit, il Volkswagen Transporter e il Mercedes-Benz Vito, tutti fermi alla categoria Oro del podio Euro NCAP.

Contents.media
Ultima ora