Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Pavia, Manuela Fornasati è morta per un cancro: lascia bimbo di 4 anni
Cronaca

Pavia, Manuela Fornasati è morta per un cancro: lascia bimbo di 4 anni

manuela fornasati morta cancro

Pavia, è morta a 41 anni Manuela Fornasati a causa di un cancro incurabile. Lascia un compagno, Cristian, e bambino di 4 anni, Cristopher.

Una storia triste, capace di commuovere chiunque: una giovane madre morta a causa di un male incurabile che l’ha portata via in pochi giorni. Lascia il compagno e un bambino di soli 4 anni. Gli amici si stringono intorno alla famiglia della donna in segno di cordoglio.

Morta in poche settimane

Manuela Fornasati aveva 41 anni e nel suo paese era conosciuta ed apprezzata da tutti. La donna era originaria della frazione Mezzano di Sannazzaro ma dal 1999 era residente a Scaldasole, un piccolo comune in provincia di Pavia. Poche settimane prima del tragico evento era stata ricoverata in ospedale per un male che le analisi hanno rivelato essere un cancro. Nonostante tutti i tentativi dei medici per salvarla, Manuela è morta, gettando nella disperazione la madre Silvana, il fratello Ivan e il compagno Cristian. I due avevano un bambino, Cristopher, di 4 anni.

Il dolore degli amici

Manuela era ben voluta da tutta la comunità e non sarà facile per amici e parenti convivere con questo dolore.

«Una mamma scrupolosa e attenta, una donna modello. Siamo affranti per una disgrazia accaduta in così pochi giorni»: queste le parole piene di tristezza di chi la conosceva bene.

E’ il secondo lutto che colpisce la famiglia Fornasati: deceduto da poco anche il padre di Manuela, Giuseppe, che risiedeva ancora a Mezzano. Il funerale si terrà nella chiesa parrocchiale di San Giuliano, a Scaldasole: centinaia le persone previste per dare l’ultimo saluto a Manuela. La salma verrà tumulata nella tomba di famiglia a Zinasco, paese di origine della madre.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche