×

Padova, vince 2 Milioni al gratta e vinci: “Sparisco per un po’”

Vince 2 milioni di Euro al Gratta e Vinci, poi chiama il bar dove ha comprato e il biglietto: "Per qualche giorno vado via"

gratta vinci padova 768x493

Vince 2 Milioni di Euro con un Gratta e Vinci, dopodichè chiama i gestori del bar dove ha acquistato il biglietto per ringraziare, e far sapere che “Ho messo il biglietto al sicuro, e per qualche giorno vado via con la famiglia, in attesa che il clamore passi”.

Queste le parole che il fortunato vincitore ha rivolto ai proprietari del Bar Centrale di Rubano, comune in provincia di Padova, poche ore dopo aver acquistato il fortunato biglietto della serie MaxiMilionario che gli ha fatto vincere ben 2 Milioni di Euro.

Perse le tracce del vincitore

Da quel momento del fortunato vincitore – un operaio di 50 anni – e della sua famiglia si sarebbero perse le tracce. Sembrerebbe che abbia chiesto qualche consiglio su come muoversi per poter incassare la vincita in sicurezza, e infatti c’è infatti chi ritiene che la sua destinazione potrebbe essere proprio la città di Roma.

Per poter essere ritirate, infatti, le vincite ai gratta e vinci superiori ai 10 mila Euro vanno richieste presso l’Ufficio Premi Lotterie Nazionali. Una richiesta che può essere avanzata con raccomandata, oppure presso uno sportello della Banca Intesa San Paolo che inoltrerà poi il biglietto vincente all’ufficio delle lotterie. Sulla cifra totale il fortunato vincitore vedrà ora una decurtazione del 12% per motivi fiscali. E sarà poi lui ad indicare la modalità prescelta per il pagamento del ricco premio.

Il commento del Sindaco di Rubano

A commentare la fortunata vincita interviene anche il primo cittadino Sabrina Doni, che su Facebook scrive che “La dea bendata ha fatto tappa a Rubano baciando in fronte un nostro concittadino, un padre di famiglia, un lavoratore. Non piove sul bagnato quindi, piove dove serve”. Il sindaco prosegue, scrivendo che “se il gioco non degenera in ludopatia – è questa la vera sfida – e resta il tentativo di sporadico di intercettare la fortuna, più per sano divertimento che per illusione di vincita, allora si che ogni tanto val la pena provarci”.

La Doni conclude poi con una considerazione: “Se da una vincita deriva poi anche un po’ di generosità e attenzione nei confronti di chi ha più bisogno, allora si che si sarà fatto davvero Bingo”.

Contents.media
Ultima ora