×

La Spezia, malore dopo il tuffo in mare: muore 17enne

Il 17enne era stato colto da malore dopo un tuffo a San Terenzio. La sua salma riposerà in Marocco per volontà della famiglia.

la-spezia-17-anni-muore-dopo-tuffo

Non ce l’ha fatta il ragazzino 17enne che i soccorritori avevano salvato dalle acque del golfo dei poeti dopo che un malore, nel pomeriggio di domenica 1° aprile, lo aveva colto in acqua. Decesso per morte cerebrale, sarebbe quanto dichiarato dai medici dell’ospedale Sant’Andrea di La Spezia, dove Moad Bachkar era ricoverato da quattro giorni in condizioni che erano subito apparse disperate.

Ora la salma del giovane riposerà in Marocco, paese d’origine della famiglia.

Il malore

Era una tranquilla e calda domenica pomeriggio, dopo una partitella di calcio con gli amici, Moad aveva deciso di rinfrescarsi con un azzardato tuffo nelle acque calme, ma ancora piuttosto fredde, della riviera ligure. Stando a quanto ricostruito, il malore fatale lo avrebbe colto dopo pochi istanti, sotto gli occhi attoniti degli amici. Poi il recupero del corpo in mare ad opera di tre spezzini e la corsa disperata in ospedale dove, dopo due ore di massaggio cardiaco, il cuore di Moad aveva ripreso a battere.

Ma il 17enne non ha più ripreso conoscenza. Intorno alla famiglia di Moad ora si stringe il cordoglio di quanti lo conoscevano: gli amici, i compagni della seconda geometri e alcuni genitori. A tutti loro va il ringraziamento della famiglia del giovane: “In questo momento di dolore estremo sentiamo il bisogno di ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per salvare Moad – sono le parole dello zio Mohamed Halfya riportate da La Nazione – : i primi soccorritori, i medici dell’ospedale, i carabinieri.

Ma anche diversi sconosciuti che ci hanno dato conforto, marocchini e spezzini. Li abbracciamo idealmente…”.

Contents.media
Ultima ora