Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Ragazzo muore travolto da un treno a Serramanna, nel cagliaritano
Cronaca

Ragazzo muore travolto da un treno a Serramanna, nel cagliaritano

stazione-serramanna

Il giovane, assieme ad un gruppo di amici, stava attraversando i binari della stazione quando è stato travolto da un treno che stava sopraggiungendo.

Tragedia nella provincia del Sud Sardegna. Nella giornata del 19 giugno un giovane di 15 anni è morto travolto da un treno presso la stazione ferroviaria di Serramanna, vicino Cagliari. Il ragazzo, Gabriele Cipolla, stavo tornando a casa dopo aver trascorso il pomeriggio con gli amici al Poetto, la principale spiaggia di Cagliari, quando per risparmiare tempo ha deciso di attraversare i binari senza usare il sottopassaggio.

L’impatto sui binari

Giunti col treno alla stazione di Serramanna, il gruppo di giovani ha preferito attraversare la massicciata ferroviaria per raggiungere velocemente la parte opposta dei binari. Una leggerezza costata però cara a Gabriele, ultimo del gruppo, che è stato travolto in pieno da un treno che stava transitando dalla stazione proprio in quel momento. Un’impatto violentissimo che ha scagliato il corpo del 15enne a un centinaio di metri di distanza, sotto gli sguardi increduli dei suoi amici.

Malgrado il tempestivo intervento del personale del 118, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo dell’incidente sono immediatamente intervenuti anche i Carabinieri della compagnia di Sanluri e gli agenti della Polizia ferroviaria. Nel frattempo Rete Ferroviaria Italiana predisponeva il blocco della circolazione dei treni al fine di facilitare le operazioni di recupero.

Il dolore del padre

Il giovane Gabriele aveva scritto al padre Luca solo pochi minuti prima, dicendogli: “Sono ancora in treno, ci vediamo tra poco”. Luca Cipolla si era dunque avviato verso la stazione subito dopo la fine del turno di lavoro, senza neanche togliersi la divisa da operatore del servizio di igiene urbana di Serramanna. Giunto sul luogo della tragedia, l’uomo si è lasciato andare alla disperazione, urlando: “Come faccio adesso? Come vado avanti?”.

Sentita commozione anche da parte di Sergio Murgia, sindaco di Serramanna, che ha proclamato il lutto cittadino nel paese: “Sono distrutto dal dolore. Una tragedia immane”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche