×

Lazzaro, cane paralizzato, ora può camminare

Grazie all'Oasi del Randagio di Montargano di Mascali (Catania), Lazzaro, un cane rimasto paralizzato, ora cammina.

lazzaro

Mesi prima era in fin di vita ed aveva perso l’uso delle zampe. Lazzaro, un cane che era rimasto paralizzato, è tornato a camminare. Il 23 giugno L’Oasi del Randagio di Montargano di Mascali, in provincia di Catania, ha pubblicato un post in cui celebra il traguardo raggiunto con tanto sacrificio.

Il cane risorto

Lazzaro era stato portato a L’Oasi del Randagio di Montargano di Mascali (Catania) a marzo, dopo che era stato ritrovato in condizioni pessime. Il cane aveva piaghe da decubito ed era stato bloccato con delle corde dentro un sacco e poi era stato buttato in un dirupo. E’ ancora oscura l’identità di chi lo ha ridotto in questo modo. Il rifugio ha da subito preso a cuore l’animale e si è adoperato per farlo guarire.

“Oggi Lazzaro è risorto”: Angelo e Alfia Scuderi, gestori de L’Oasi del Randagio, hanno fatto un annuncio importante con queste parole. Dopo mesi di cure il cane si è ripreso e può tornare a camminare, con un piccolo aiuto. I due amanti degli animali hanno voluto festeggiare il traguardo cercato e raggiunto con tanto impegno con un post sulla pagina Facebook del rifugio, in cui è stata documentata passo dopo passo la storia del cane miracolato. “Adesso con il carrellino sarà molto più facile per noi accudirlo e lui potrà godere delle sue breve passeggiatine con la sua grande Ferrari”: si tratta della didascalia che accompagna un video di Lazzaro. Il carrellino è stato fabbricato su misura per lui da un artigiano siciliano, Francesco, specializzato in questo con la sua Drift Dog carrellini.

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Francesca Sofia Cocco

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.

Leggi anche