Tentato omicidio a Terlizzi, aggredita una prostituta
Cronaca

Tentato omicidio a Terlizzi, aggredita una prostituta

tentato omicidio terlizzi

La donna è stata colpita più volte con un coltello. Aggressore arrestato per tentato omicidio.

Un pregiudicato 41enne è finito in manette per aver tentato di uccidere una prostituta sudamericana di 20 anni nel corso di un rapporto sessuale. I fatti sarebbero avvenuti domenica 14 luglio all’ora di pranzo, in un casolare nella campagna di Terlizzi, in provincia di Bari. Pare che lì diverse donne si dedicano alla prostituzione, motivo per il quale l’uomo vi si sarebbe recato. Stando a quanto ricostruito, durante il rapporto, l’uomo è divenuto violento, colpendo più volte la giovane con un coltello. Il provvedimento d’arresto è stato emesso dal gip del Tribunale di Trani, su disposizione del Sostituto Procuratore.

Tentato omicidio a Terlizzi

Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, la giovane era giunta a Bari da pochi giorni e si recava regolarmente al casolare in taxi. Alcuni testimoni avrebbero riferito che quella mattina, nella zona è giunto un uomo, il quale a bordo di un suv chiedeva insistentemente alle ragazze di avere rapporti non protetti con lui.

Due di loro si sarebbero rifiutate, ma la vittima, non parlando bene l’italiano e non capendo dunque a cosa stava andando incontro, ha accettato. Durante il rapporto, però, l’uomo si sarebbe fatto violento, colpendo più volte la giovane e ferendola al petto, all’inguine e ai glutei. Nonostante le numerose richieste d’aiuto della vittima, l’uomo avrebbe portato a termine il proprio intento violento, sottraendole anche un paio d’orecchini e dei soldi.

La giovane è fuori pericolo

La vittima è stata soccorsa e portata in ospedale. In un primo momento le sue condizioni sono apparse gravi e i medici l’hanno definita “in pericolo di vita”. Con il passare delle ore, però, al situazione è rientrata. I medici hanno garantito che se la caverà. Quanto al suo aggressore, risultato una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, dopo l’arresto è stato portato nel carcere di Trani.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Antonella Ferrari
Classe 1995, lodigiana di nascita, grande appassionata di danza, sport e viaggi. Laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano, coltiva da sempre l’interesse per il giornalismo. Dopo aver svolto uno stage nella redazione di un quotidiano locale, da ottobre 2018 collabora con Entire Digital Publishing in qualità di redattrice per Notizie.it.