×

Dati Istat 2022, popolazione in calo: 58 milioni e 983 mila cittadini in Italia

I dati Istat 2022 hanno evidenziato che la popolazione italiana continua a essere in calo: nel Paese, i cittadini sono scesi a 58 milioni e 983 mila.

dati istat 2022

I dati Istat 2022 hanno evidenziato che la popolazione italiana continua a essere in calo: nel Paese, i cittadini sono scesi a 58 milioni e 983 mila.

Dati Istat 2022, popolazione in calo: 58 milioni e 983 mila cittadini in Italia

Secondo quanto emerge dai dati Istat 2022, la popolazione italiana continua a essere in calo nonostante il trend appaia inferiore se confrontato ai dati registrati nel 2020 e nel 2022.

Nel 2020, infatti, il calo della popolazione su base annua è stato pari a -6,8 per mille mentre, nel 2021, è emerso un -4,3 per mille.

Al 1° gennaio 2022, la popolazione è di 58.983.122 persone con una variazione di -253.091 cittadini, a fronte dei -405.275 abitanti del 2021.

La natalità è al minimo storico. La mortalità è alta ma appare in discesa rispetto al 2020. Al momento, si contano 7 nuovi nati e 12 decessi ogni mille abitanti. I flussi migratori con l’estero, invece, sono in ripresa e si attestano a circa +157.000 ossia il 2,7 per mille abitanti, raddoppiando i dati del 2020.

L’età media della popolazione italiana è in rialzo e, al 1° gennaio 2022, è di 46,2 anni.

Mortalità e migrazioni

In considerazione dei dati Istati 2022, è possibile sottolineare che il 2021 mostra cifre compatibili con la pandemia ancora in corso, evidenziandone l’influenza sul comportamento demografico del Paese. Nonostante la pandemia, i dati aggiornati presentano comunque un miglioramento rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda la mortalità, si registrano 709 mila decessi, il 4,2% in meno rispetto al 2020. Di questi, circa 59 mila sono dovuti al Covid, sulla base delle stime del Sistema di Sorveglianza Nazionale integrata coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Inoltre, è lampante che la progressiva riduzione delle limitazioni anti-Covid e la ripresa della mobilità sta consentendo una generale ripresa del fenomeno migratorio sia con l’estero che tra Comuni. A questo proposito, le iscrizioni dall’estero sono state 286 mila, svelando un rialzo del 15,7% sul 2020.

Popolazione residente, natalità e nuzialità nei dati Istat 2022

La popolazione residente è in costante dal 2014: dai 60,3 milioni di abitanti dell’epoca si è passati ai 58 milioni 983 mila del 1° gennaio 2022. La crisi demografica è più forte nel Mezzogiorno con -6,5% per mille e colpisce principalmente regioni come Molise con -12 per mille, Basilicata con -9,5 per mille e Calabria con 8,6 per mille.

L’aspettativa media di vita è in risulta in rialzo: a fronte degli 80,1 anni per gli uomini e degli 84,7 anni per le donne del 2021, nel 2022 la media è di 82,4 anni senza distinzione di genere.

Il numero medio di figli per donna e la nuzialità appaiono leggermente in rialzo attestandosi su 1,25 figli per donna e 179 mila celebrazioni (e per mille abitanti) a fronte dell’1,24 figli per donna e delle 97 mila celebrazioni (1,6 per mille) dell’anno precedente.

Infine, in Italia, sono presenti oltre 20.000 ultracentenari.

Contents.media
Ultima ora