×

Ddl Zan, Ostellari: “Mancano pochi passi per un testo condiviso”

"Mancano pochi passi per un testo condiviso", queste le parole del commissario di giustizia Ostellari sul ddl Zan.

ddl Zan Ostellari

“Mancano pochi passi per un testo condiviso, altrimenti ci si impantanerà in una lunga battaglia parlamentare”, così il Presidente della commissione giustizia al Senato Andrea Ostellari che in un’intervista rilasciata ad Huffington Post ha parlato di quelli che potrebbero essere i prossimi passaggi che dovrebbero portare all’approvazione del disegno di legge.

Una scelta questa che andrebbe a simboleggiare l’ultimo tentativo di dialogo tra le forze politiche: “Ho elaborato una proposta di sintesi sugli articoli 1-4-7 su cui sono emerse disponibilità di Fi, Iv e Autonomie”, le parole di Ostellari. 

Ddl Zan Ostellari: “Da parte nostra è stato fatto un grosso fatto”

Alla prima domanda su quale sia stata la proposta per uscire dal Ddl Zan, Ostellari ha fatto leva sui vari tentativi fatti dalla Lega per trovare un punto di accordo: “In particolare, al recente tavolo dei capigruppo di maggioranza, sono emerse disponibilità del mio partito, di Fi, Italia Viva, e Autonomie sulla nuova proposta di sintesi che come presidente di commissione ho elaborato.

Da parte nostra è stato un fatto un grosso passo avanti lavorando sul ddl Zan come testo base, e non su quello Salvini-Ronzulli”.

Ddl Zan Ostellari, la calendarizzazione in aula 

Il Presidente della commissione giustizia ha poi proseguito parlando della scelta di andare avanti con la calendarizzazione, fortemente chiesta dal PD: “Il Pd invece non si è convinto e ha voluto la calendarizzazione in aula. Oggi però ho illustrato il mio testo in Commissione Giustizia e l’ho dunque reso pubblico”. 

Sull’accusa di ostruzionismo Ostellari ha spiegato come il tempo in più sia stato utilizzato dal carroccio per “usare questi “tempi supplementari per trovare un’intesa.

 Ho capito che esiste una maggioranza parlamentare che vuole migliorare il testo”. 

Ddl Zan Ostellari, “le nostre modifiche rafforzano la legge”

Infine Ostellari ha lanciato un appello al segretario del PD Enrico Letta affinché risponda alla richiesta di dialogo lanciata da Salvini:  “Sarebbe però utile che Letta rispondesse all’appello di Salvini a parlarsi direttamente. Mancano pochi passi: isoliamo chi spinge per dividere o per affossare il testo”. Infine ha ribadito come le modifiche proposte non  andranno a togliere nulla, anzi andranno raffozare il Ddl Zan: “La legislatura finirà nel 2023 e le nostre modifiche rafforzano la legge, non la indeboliscono”.

Contents.media
Ultima ora