Delfino in difficoltà: bagnanti affrontano le onde per salvarlo | Notizie.it
Delfino in difficoltà: bagnanti affrontano le onde per salvarlo
Cronaca

Delfino in difficoltà: bagnanti affrontano le onde per salvarlo

bagnanti

Un gruppo di bagnanti ha salvato un delfino che stava per spiaggiarsi, affrontando le onde. E' successo a Brindisi, in località Acque chiare.

A Brindisi, un delfino è stato salvato da alcuni bagnanti che hanno affrontato le onde per metter cercare di aiutarlo. Il delfino era in difficoltà e c’era il pericolo che si spiaggiasse. Tempestivo è stato l’intervento dei soccorritori. Tra questi anche un volontario dell’associazione Sea shepherd.

Il coraggio dei bagnanti che hanno salvato il delfino

Nello specifico il fatto è avvenuto il località Acque chiare, dove un gruppo di bagnanti ha visto un delfino che non riusciva a tornare al largo dopo essersi smarrito e a causa del mare mosso. Immediatamente lo hanno raggiunto e, affrontando le onde, hanno permesso al delfino di non rischiare di spiaggiarsi e lo hanno portato in salvo.

In quel momento era presente Luigi Ragno, un volontario dell’associazione Sea shepherd, organizzazione che si occupa della salvaguardia delle creature marine. Ha raccontato di essersi accorto che il delfino stava per spiaggiarsi: “Si capiva subito che c’era qualcosa che non andava e ho cercato di evitare che sbattesse la testa contro gli scogli.

I delfini sono creature delicate”.

Luigi è stato aiutato da un altro ragazzo che lo ha raggiunto per circa un’altra ora e mezzo, aspettando il supporto di uno specialista. In seguito, su indicazione di un veterinario, il delfino è stato portato a riva per un’iniezione, ma hanno constatato che le sue condizioni purtroppo erano già compromesse. Sul posto sono poi giunti anche i vigili del fuoco con una moto d’acqua e il cetaceo è stato adagiato su una barella per essere portato al largo. Fortunatamente il delfino è stato salvato e tutto ciò grazie al coraggio dei suoi salvatori.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche