×

Draghi: “Un dovere e un interesse della Libia tutelare l’interesse dei migranti”

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi in una dichiarazione congiunta ha parlato di migrazione e rapporti con la Libia.

Draghi Libia migranti

Tutela dei diritti dei rifiugiati umani, rimpatrio di volontari assistiti, ma anche una delineazione di una buona collaborazione tra Italia e Libia. Questo il contenuto del lungo intervento del Presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso dell’incontro con il Premier libico Abdulhamid Dabaiba da Palazzo Chigi ha dichiarato: “Ritengo sia un dovere morale ma anche un interesse della Libia assicurare il pieno rispetto dei diritti di rifugiati e migranti” – aggiungendo a tal proposito quale sarà il ruolo dell’Italia nella gestione dei migranti: “L’Italia intende continuare a finanziare i rimpatri volontari assistiti e le evacuazioni umanitarie dalla Libia.

Roma continuerà a fare la sua parte, ma serve un’azione dell’Ue determinata”.

Draghi Libia migranti – “La collaborazione tra Italia e Libia e sempre più fertile”

Il Premier Mario Draghi ha proseguito mettendo al centro quello che sarà il futuro tra lo Stato Italiano e la Libia, mettendo in evidenza come potrebbe arricchirsi diventando via via “più fertile e viva”: L’Italia rimane al fianco della Libia e sostiene la Libia in questa transizione complessa […] la definizione di una legge elettorale, l’approvazione del bilancio, sono tutti passi istituzionalmente importantissimi e difficili, e l’Italia è accanto alla Libia e al governo del primo ministro Dabaiba.

Se tutto va bene, il percorso dovrebbe finire nelle elezioni di fine anno”. 

Draghi Libia migranti, “Temi migratori priorità per Libia e Italia”

Un altro nodo molto importante dell’intervento del Presidente del Consiglio ha riguardato la gestione dei temi migratori che rappresentano una priorità sia per l’Italia e la Libia. “Abbiamo preso in esame il controllo delle frontiere libiche, anche meridionali, il contrasto al traffico di esseri umani, l’assistenza ai rifugiati, i corridoi umanitari, e lo sviluppo delle comunità rurali.

L’Italia intende continuare a finanziare i rimpatri volontari assistiti e le evacuazioni umanitarie dalla Libia”  – ha spiegato il Premier.  

Draghi Libia migranti, “Serve impegno dell’UE” 

Non ultimo il Premier ha messo in evidenza come l’Europa operi attivamente nella gestione dei migranti: “L’Italia continuerà a fare la sua parte in termini di risorse e capacità formative… al Consiglio Europeo di giugno, su proposta italiana, la migrazione tornerà al centro dell’attenzione politica”. 

Il Premier della Libia Abdulhamid Al Dabaiba a tal proposito ha parlato di come il problema dell’immigrazione debba essere risolto andando direttamente alle radici “dove parte l’immigrazione, e non è solo una responsabilità  libica, maltese o italiana ma comune”. 

Contents.media
Ultima ora