×

Elezione del presidente della Repubblica, Boschi a Salvini: “Lavoriamo insieme per un nome comune”

Per Maria Elena Boschi è "corretto" il metodo indicato dalla Lega per la scelta del prossimo presidente della Repubblica.

presidente Repubblica Boschi Salvini

Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia Viva alla Camera, ha parlato di un tema attuale e molto dibattuto: le elezioni del nuovo presidente della Repubblica. Chi sarà il successore di Sergio Mattarella?

Elezioni presidente della Repubblica, Maria Elena Boschi si rivolge a Salvini

In un’intervista rilasciata al quotidiano la Repubblica, il capogruppo di Italia Viva alla Camera ha commentato le diverse ipotesi riguardanti il successore di Sergio Mattarella al Quirinale.

Per il braccio destro di Matteo Renzi, la Lega ha proposto un metodo definito “corretto”, evidenziando la necessità di lavorare uniti per un nome comune.

Elezioni presidente della Repubblica, le parole della Boschi a Salvini

Forse per la prima volta Lega e Italia Viva si trovano sulla stessa lunghezza d’onda. Lo ha evidenziato Maria Elena Boschi, che parlando delle future elezioni del presidente della Repubblica ha dichiarato: La Lega ha indicato un metodo secondo me corretto. Salvini, infatti, ritiene necessario coordinare un lavoro comune di tutte le forze politiche. Ovviamente, non significa che la Lega dà le carte, ma significa che tutti – con pari dignità – devono scegliere l’arbitro dei prossimi sette anni“.

Quindi ha tenuto a precisare: “Poi se Renzi dialoga con Salvini si grida allo scandalo, se Letta e Meloni fanno un incontro al mese va tutto bene. Ma la verità è che il metodo è quello di trovare la maggioranza più ampia. Dei nomi non parlo.

Elezioni presidente della Repubblica, Boschi si rivolge a Salvini: Italia Viva sosterrà la candidatura di Silvio Berlusconi?

Maria Elena Boschi non si è solo rivolta a Salvini, ma ha parlato anche dell’ipotesi di candidatura di Silvio Berlusconi.

A riguardo, tuttavia, non si è sbilanciata, limitandosi a ribadire: Siamo al lavoro per una candidatura che ottenga il consenso più ampio. Sette anni fa, dopo il bis difficile e generoso di Giorgio Napolitano, scegliendo Mattarella facemmo un capolavoro di tattica parlamentare e di visione politica. Proveremo un’operazione simile”. Poi assicura che con Italia Viva “saremo decisivi nel voto per il Colle”.

Contents.media
Ultima ora