×

Elezione del Presidente della Repubblica, lo spoglio della quinta votazione: i risultati in diretta

Alle 11 è iniziata la quinta votazione per l'elezione del Presidente della Repubblica: il centrodestra si prepara a votare compatto Elisabetta Casellati.

Elezione del Presidente della Repubblica

È iniziata la quinta votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica, con la consueta chiama di senatori, deputati e delegati regionali. Per la prima volta dall’inizio degli scrutini, il centrodestra scriverà un nome che è stato definito in un vertice alle 9.

Lo scrutinio

Nuova fumata nera. La presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati non ha raggiunto il quorum di 505 voti:

  • Casellati 382
  • Mattarella 46
  • Di Matteo 38
  • Berlusconi 8
  • Tajani 7
  • Cartabia 7
  • Bianche 11
  • Nulle 9
  • Astenuti 406

La conferenza stampa di Salvini

Ho appena esercitato il mio diritto/dovere di votare per scegliere un Capo dello Stato all’altezza e sono deluso dalla fuga della sinistra che diserta il voto e le riunioni di maggioranza.

Proporrò di rincontrarci prima del secondo voto perché se nn ci si parla e si fugge la questione non si risolve. Siamo comunque solo al quinto giorno: abbiamo passato due anni a inseguire il DDL Zan e se ci occupiamo due giorni di Quirinale penso sia un diritto.

Noi abbiamo scelto la massima carica possibile dopo il presidente Mattarella, che ha più volte ribadito di non essere disponibile ad una ricandidatura.

Io e il centrodestra non abbiamo proposto altre figure di spessore di cui abbiamo parlato per giorni e giorni e che la sinistra ha bocciato. Abbiamo scelto la personalità meno politica possibile che ottenne il 75% dei voti per fare il Presidente del Senato. É il massimo che, tolto Mattarella, la Repubblica possa mettere a disposizione. Non l’abbiamo candidata in quanto donna ma in quanto figura istituzionale e valida professionista nel servizio allo Stato, ma per anni la sinistra ha parlato di donne e quando noi proponiamo il primo Presidente donna fugge.

Prima ho richiesto nuovamente un incontro per capire se a sinistra c’è qualcuno che può incassare un sì. Non capisco comunque come possa essere divisiva una figura che è stata scelta da due terzi dei senatori solo quattro anni fa.

Berlusconi, endorsement a Elisabetta Casellati

Mi rivolgo ai Parlamentari di tutti gli schieramenti, per chiedere loro di sostenere la Casellati. Dobbiamo assolutamente porre fine all’attuale spettacolo indecoroso che la politica sta dando di sé agli italiani e che l’opinione pubblica non riesce più a capire e a tollerare” ha scritto su Instagram il Cavaliere Silvio Berlusconi.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Silvio Berlusconi (@silvioberlusconi_official)

Centrosinistra verso l’astensione

Il centrosinistra avrebbe intenzione di astenersi alla votazione di questa mattina. Risponderanno alla chiama ma non prenderanno la scheda.

Elezione del Presidente della Repubblica, si voterà anche alle 17

Fonti ufficiali lo confermano: oggi avrà luogo un doppio voto per l’elezione del presidente della Repubblica. Dopo lo scrutinio delle 11, se non si raggiungerà il quorum, parlamentari e delegati regionali si riuniranno anche alle 17.

Le dichiarazioni a Notizie.it prima del voto

Andremo con la Casellati. A me sembra che votare la seconda carica dello stato non sia un atto eversivo”, così il presidente della regione Liguria Giovanni Toti prima di recarsi in aula.


Lupi conferma il voto del centrodestra per Casellati. “È la seconda carica dello Stato. Ci auguriamo che il centrosinistra possa convergere su questa scelta per dare un segnale di unità del paese”.

Voteremo Casellati. Si é riusciti a fare quello che FdI propone dall’inizio. Un patto su un candidato del centrodestra per sbloccare lo Stato”. Così la leader di Fdi Giorgia Meloni sulla scelta presa nel centrodestra di votare la presidente del senato per il Quirinale. “Casellati é la seconda carica dello Stato ed é una donna, come al solito proposta dalla destra e non dalla sinistra”, ha detto la Meloni che poi ha aggiunto: “Non si capisce perché la sinistra non dovrebbe votarla. Solo perché non ha la tessera del PD?”

“Salvini con la scelta della Casellati rischio e mette i pericolo le istituzioni. Se riesce a recuperare voti dall’altro lato é un grande leader, altrimenti se uno sbaglia le mosse si dimetta da leader. Posso dire la mia? Faccio gli auguri a Berlusconi. Un tempo tutto l’alleanza si chiamava la casa della libertà, in questo senso gli dico: presidente sta casa aspetta a te che questi non sono in grado”. Queste le parole del sindaco di Benevento Clemente Mastella rilasciate alla stampa nei dintorni di Montecitorio

Pd, M5s e LeU si asterranno nella votazione di oggi. Il motivo lo ha spiegato il leader pentastellato Giuseppe Conte che ha sottolineato come non si possa candidare la seco da carica dello stato senza consultare anche il centrosinistra.

Elezione del Presidente della Repubblica: oggi la quinta votazione

Dopo l’incontro avuto in serata, la coalizione ha infatti optato per abbandonare la scheda bianca/astensione e indicare una figura di alto livello che Matteo Salvini indicherà poco prima dell’inizio delle operazioni di voto. “Frattini? I nomi sono tanti, non fatemi fare nomi di Tizio e Caio ma voteremo compatti“, ha affermato lo stesso lasciando la Camera.

E ancora: “La notte è giovane, qualche chiamata notturna la posso fare. Non metto veti, ma stiamo parlando del presidente di tutti gli italiani. Ora fatemi andare a fare quello che devo fare, così domani riesco a dire qualcosa di più concreto. I nomi sono tanti“. Nella riunione sarebbe tornato alla ribalta quello della presidente del Senato Casellati. Il governatore ligure Giovanni Toti ha infatti reso noto che “è uno dei nomi e qualcuno domani glielo dirà“.

Elezione del presidente della Repubblica, il vertice del centrosinistra

Nella tarda serata si sarebbe tenuto anche un vertice del centrosinistra con presenti Enrico Letta, Giuseppe Conte e Roberto Speranza. Costoro si sono dati appuntamento alle 8:30 con le delegazioni di tutti e tre i partiti per decidere l’eventuale reazione se si concretizzerà il nome della Casellati come scelta del centrodestra.

Contents.media
Ultima ora