Londra, droni illegali in aeroporto: Gatwick rimane chiuso | Notizie.it
Londra, droni illegali in aeroporto: Gatwick rimane chiuso
Esteri

Londra, droni illegali in aeroporto: Gatwick rimane chiuso

Diversi avvistamenti di droni hanno causato ritardi, cancellazioni e disagi nell'aeroporto di Gatwick in Inghilterra. La polizia sta investigando.

Non è ancora tornata la normalità nell’aeroporto inglese di Gatwick dopo che nella serata di mercoledì 19 dicembre diversi avvistamenti di droni hanno scatenato il panico tra i passeggeri. Molti testimoni infatti hanno riferito di aver visto almeno tre diversi droni che si stavano aggirando nel perimetro dell’aeroporto. Il primo avvistamento sarebbe avvenuto intorno alle 21 di mercoledì 19, iniziando ad avviare la messa in allerta degli organi di controllo e causando la cancellazione di diversi voli. Nella notte altre due volte il personale dell’aeroporto ha affermato di aver sentito e visto distintamente due droni. Sono ancora in corso le indagini per spiegare questo misterioso avvenimento che avrebbe potuto provocare una vera tragedia.

Disagi e ritardi a Gatwick

L’accaduto oltre che causare molta paura sia nei confronti del personale dell’aeroporto sia nei confronti dei passeggeri ha inoltre causato molti disagi all’interno dell’aeroporto. Cancellazioni, ritardi, deviazioni e controlli intensificati hanno rovinato l’inizio delle festività di oltre 500 persone che si trovavano nell’aeroporto per tornare a casa per natale.

Invece molti sono stati costretti a passare la notte o sui pavimenti dell’aeroporto o direttamente negli aerei. Nella mattinata di giovedì 20 la normalità sta lentamente tornando nell’aeroporto londinese, il secondo più grande del Regno Unito. Moltissimi sono stati i voli deviati in altri aeroporti, da Stansted, ad Amsterdam ed in alcuni casi addirittura a Parigi. Centinaia sono stati i messaggi sui social network. Moltissime persone infatti si sono lamentate con le compagnie aeree.

I controlli della polizia

Continua il lavoro delle forze di polizia che si stanno occupando del caso. Questa tipologia di eventi infatti è considerata un reato anche punibile con 5 anni di carcere in Inghilterra. Il piccolo drone infatti se fosse stato “risucchiato” all’interno del motore di un aereo avrebbe potuto causare una strage. Nel Regno Unito infatti è proibito l’utilizzo di droni fino ad almeno 2 km dall’aeroporto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche