×

Brasile: morto per meningite nipote di 7 anni dell’ex presidente Lula

Morto a soli 7 anni, il nipote dell'ex presidente brasiliano Lula, attualmente in carcere. Ad ucciderlo è stata una meningite fulminante.

lula morto nipote meningite

Un grave lutto ha colpito l’ex presidente del Brasile Luiz Inacio Lula da Silva. Suo nipote di soli 7 anni, Arthur Araujo Lula da Silva, figlio di Sandro Luis Lula da Silva, uno dei cinque figli dell’ex presidente brasiliano, è morto a causa di una meningite fulminante.

Secondo una prima ricostruzione, fornita dal quotidiano O Globo, il piccolo era ricoverato in un ospedale nella regione di San Paolo, in Brasile. Il bambino era stato ricoverato qualche giorno prima del tragico evento a causa di una febbre alta che l’aveva colpito. Arthur si trovava all’ospedale di Bartira della città di Santo André dove, in seguito, gli è stata diagnosticata la terribile malattia. Le cure ricevute però non sono riuscite a salvare il piccolo.

Lula è in carcere per corruzione

Al momento l’ex presidente brasiliano si trova in carcere dall’Aprile 2018. Lula sta infatti scontando una condanna a dodici anni di reclusione per corruzione. Per questa ragione è inibito circa la partecipazione alla vita pubblica per tutta la durata della pena. Ma l’ex capo di Stato sarebbe fortemente intenzionato di chiedere il permesso ad un giudice per poter uscire e partecipare ai funerali del nipotino.

Il suo portavoce, Jose Chrispiniano, ha dichiarato all’Associated Press di non essere a conoscenza del luogo e del giorno in cui si svolgeranno i funerali del piccolo Arthur. Luiz Inacio Lula da Silva, trentacinquestimo presidente nella storia del Brasile, nato nell’Ottobre del 1945, ha guidato il Paese per due mandati, dal 2002 al 2010. Lula è ricordato come uno dei presidenti più a sinistra nella storia recente del Brasile.

Contents.media
Ultima ora