×

Porto Rico, dà fuoco alla fidanzata 13enne mentre dorme: è gravissima

Un ragazzo di 19 anni lancia del liquido infiammabile addosso alla fidanzata e le dà fuoco. La giovane ha ustioni sul 90% del corpo.

ustioni

Lotta tra la vita e la morte una 13enne di Porto Rico. Il fidanzato di 19 anni le ha dato fuoco vendicandosi per il fatto che la ragazzina aveva deciso di lasciarlo. La tragedia è avvenuta sabato 23 marzo 2019 nella città di Cabo Rojo quando Wilson Javier Meléndez Bonilla ha lanciato contro la giovane del liquido infiammabile ed ha appiccato il fuoco.

La vittima ha riportato gravi ustioni sul 90 per cento del corpo.

La relazione

Stando ai media portoricani, Wilson Javier Meléndez Bonilla aveva conosciuto la ragazzina circa sei mesi prima, quando aveva ancora 12 anni. Da circa un mese però sembra che i due non si frequentassero più, dopo che l’adolescente aveva interrotto la relazione.

Di questa love story la madre della 13enne sostiene di non esserne mai venuta a conoscenza, affermando di aver sempre creduto che tra loro ci fosse un’amicizia.

Di parere diverso la mamma del 19enne che ha sostenuto ai microfoni di WOLE 12 come anche i genitori della ragazzina dovrebbero essere ritenuti responsabili di quanto accaduto.

Sapevano che lui dormiva con lei in casa. – sostiene la donna – Avevo affrontato la cosa con loro diverse volte… Perché mio figlio aveva lasciato la mia casa per due mesi per andare a vivere con lei”.

L’agguato

Il tentato omicidio è avvenuto nella serata di sabato 23 marzo 2019.

Wilson Javier Meléndez Bonilla sarebbe entrato in casa della 13enne e l’avrebbe cosparsa di liquido infiammabile, probabilmente benzina, mentre dormiva. Un attimo dopo le ha dato fuoco.

Le fiamme hanno raggiunto anche la madre della ragazzina, che è accorsa per aiutare la figlia. La donna ha riportato ustioni al viso e alle braccia mentre la giovane lotta tra la vita e la morte in ospedale. Quasi tutto il suo corpo è infatti ricoperto da ustioni di terzo grado. Anche il fratello di nove anni della vittima è rimasto bruciato durante l’attacco, ma per fortuna le sue ferite non sarebbero gravi.

Quando giunta la polizia sul posto, ad attenderli c’era ancora il 19enne, che ora dovrà rispondere di sette capi d’imputazione tra cui due di tentato omicidio.

Contents.media
Ultima ora