Applica la tinta per capelli in casa: capelli bruciati | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
USA, si fa la tinta in casa: i capelli bruciano e le cadono a ciocche
Esteri

USA, si fa la tinta in casa: i capelli bruciano e le cadono a ciocche

Applica la tinta per capelli in casa: capelli bruciati
Applica la tinta per capelli in casa: capelli bruciati

Quella che doveva essere una comune tinta decolorante si è trasformata in un incubo per una 19enne statunitense: capelli bruciati e caduti a ciocche.

Volevo solo cambiare colore di capelli e smetterla di vedermi castana tutti i giorni volevo diventare bionda. Non era la prima volta che decoloravo i capelli in casa e non era mai successo nulla” ha raccontato la 19enne statunitense Josie Laro. La ragazza, residente a Grand Forks, nel North Dakota (USA) ha raccontato la sua esperienza a Metro. Aveva deciso di cambiare look, trasformando il colore dei suoi capelli da castano scuro a biondo platino. Per risparmiare, ha deciso di comprare un decolorante e di applicarselo da sola, in casa.

Lo shock: capelli bruciati e caduti a ciocche

Come riporta Caffeina Magazine, non era la prima volta che Josie Laro usava da sola una tinta decolorante per capelli: lo aveva già fatto altre due volte. La 19enne era quindi tranquilla, sicura che sarebbe rimasta soddisfatta del risultato finale. Poco dopo aver applicato la tinta al cuoio capelluto, però, si è accorta che c’era qualcosa di strano. Comincia infatti ad avvertire un inspiegato bruciore al cuoio capelluto e puzza di bruciato proveniente dai suoi capelli.

Allarmata, decide di andare sotto la doccia per rimuovere la tinta.

Sotto la doccia però, la situazione non migliora: i capelli sono cominciati a cadere a ciocche. “Mai avrei potuto immaginare che mi sarebbe successa una cosa del genere non posso neanche pensare che mi sia successo davvero” ha dichiarato. Dopo l’interventi di una parrucchiera, i capelli di Josie Laro sono tornati sani e forti, ma la giovane non ha dimenticato lo shock. “Mi sentivo come la protagonista di un film dell’orrore. Sono ancora sotto shock, anche solo a pensare a ciò che mi è successo” ha concluso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Marta Lodola 745 Articoli
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.