×

Partorisce dopo tre mesi di coma e muore, era una campionessa di canoa

Ha partorito dopo tre mesi di coma ed è morta. Il mondo dello sport portoghese è in lutto.

campionessa canoa

Caterina Sequeira, campionessa di canoa portoghese, aveva avuto una crisi d’asma, a seguito del quale era finita in coma. La donna era incinta e ha portato a termine la gravidanza grazia alla macchina che la teneva in vita. La donna però, non vedrà mai suo figlio crescere.

E’ morta a soli 26 anni poco dopo aver partorito. A decidere di tenerla in vita con l’ausilio di una macchina era stata la famiglia, come riportato dalla stampa locale. Il mondo dello sport portoghese è in lutto.

Era in coma farmacologico

Tre mesi prima del parto la giovane Caterina Sequeira aveva avuto una grave crisi d’asma. La famiglia aveva deciso di tenerla in vita per tutto il tempo necessario affinché portasse a termine la gravidanza.

La campionessa è deceduta dopo aver partorito suo figlio. La sua storia ha commosso il mondo, che ora si preoccupa per il futuro del piccolo che dovrà crescere senza sua madre. Il bambino, Salvatore, sta bene, anche se pesa solo 1,7 chili. “Ho sempre voluto essere padre, crescerà con me. Vi chiedo solo di rispettare il mio silenzio” ha detto il compagno, Bruno Sapolo.

Il calvario era iniziato il 26 dicembre, quando Caterina era stata vittima di un attacco d’asma mentre era sola in casa.

Poco dopo ne era stata dichiarata la morte cerebrale, ma la famiglia ha comunque deciso di tenerla in vita per farla partorire. “Caterina era una ragazza indipendente e responsabile – ha raccontato la madre -. Mi ha fatto molto male decidere al suo posto, dal momento che non aveva firmato il consenso alla donazione degli organi”.

La brillante carriera

Lo sport portoghese ha perso una grande atleta. Caterina aveva ottenuto il 15esimo posto ai Mondiali del 2010 e il 12esimo posto al Campionato Europeo del 2013. La sua carriera agonistica era iniziata all’età di 11 anni nonostante fosse affetta da asma sin da quando era piccola. Nessuno avrebbe mai pensato che proprio l’asma l’avrebbe portata alla morte.

Contents.media
Ultima ora