Russia, cane "morto" fugge dalla tomba e torna dalle padrone | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Cane sepolto pensandolo morto: fugge dalla tomba e torna dalle padrone
Esteri

Cane sepolto pensandolo morto: fugge dalla tomba e torna dalle padrone

cane morto
cane morto

Le padrone di Dik pensavano fosse morto e lo hanno sepolto nel loro villaggio in Russia. Lui si è fatto strada nella terra ed è tornato da loro

Il miglior regalo di Pasqua che si possa ricevere. Dik è tornato dalle sue padrone dopo essere stato sepolto vivo. Un giorno le proprietarie (due sorelle russe) hanno trovato il loro cagnolino disteso sulla sua copertina: la coppia di anziane sorelle ha tentato invano di risvegliarlo. Così hanno preso Dik e l’hanno sepolto nel loro villaggio di Novonikolsk, in Russia. Dopo qualche giorno è arrivata la grande notizia: sorprendente, meravigliosa e incredibile al contempo. Le due donne, infatti, sono state chiamate da un canile per andare a riprendere Dik: il cane, più vivo che mai, era riuscito a uscire dalla tomba scavando con le zampe.

Ben presto fatto il giro del mondo, postata sui social da Irina Mudrova, la responsabile del rifugio per animali che ha soccorso Dik.

Cane “morto” torna dalle padrone

E’ apparso come un vero e proprio miracolo, che ha scosso le due sorelle. Le proprietarie, infatti, sono scoppiate in lacrime quando hanno potuto riabbracciare il loro amato cagnolino.

Il cane, secondo la ricostruzione della volontaria che lo ha accolto, avrebbe ripreso i sensi e, trovandosi sepolto vivo (per fortuna non troppo in profondità), ha scavato finché non è riuscito a uscire dalla fossa. Così riferisce Tgcom24.

cane morto

A trovarlo sono stati alcuni passanti, che l’hanno notato disteso sul ciglio di una strada nella regione orientale di Primorsky Krai. L’animale era stremato, fiacco e molto debole: l’hanno raccolto e l’hanno portato al rifugio di Irina, che ha diffuso sui social le foto dell’animale nella speranza di ritrovare i padroni dell’animale. La storia si è conclusa con un lieto fine: a distanza di qualche giorno, infatti, si sono presentate le donne. Le due, come segno di gratitudine per il ritrovamento di Dik, hanno donato 5mila rubli (pari a 69 euro) al rifugio.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1448 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.