Bahamas, trovato morto in slip e con ferite alla testa 29enne inglese
Esteri

Bahamas, trovato morto in slip e con ferite alla testa 29enne inglese

Dannie Lea Bahamas

Un 29enne personal trainer è stato trovato senza vita, con ferite alla testa, in un cortile di una casa privata. Indosso aveva solo delle mutande.

E’ giallo sulla morte di un 29enne inglese, trovato con ferite alla testa nel giardino di una proprietà privata alle Bahamas, dove si era trasferito da qualche tempo per lavoro. Dannie Lea, papà di un ragazzino di 11 anni e personal trainer, aveva indosso unicamente un paio di slip. Sarà l’autopsia ad accertare con precisione le cause del decesso e se effettivamente la vicenda è da ricondurre ad un “furto con scasso”.

Il ritrovamento del corpo

Dannie Lea era un ingegnere petrolifero ma a seguito di alcuni guai con la giustizia si è reinventato personal trainer dopo aver scontato una condanna di 30 mesi per possesso di cocaina. Il 29enne ha così cercato fortuna alle Bahamas, ma domenica 26 maggio 2019 la polizia locale annuncia di aver di aver trovato il cadavere del giovane in un cortile privato nel quartiere di Port New Providence a Nassau.

Le autorità hanno specificato che l’allarme è scattato quando alcuni parenti dei proprietari della villetta, che in quel momento erano fuori città, si sono accorti che la porta della casa era socchiusa.

Sul posto è quindi intervenuta una pattuglia che ha scoperto così il corpo ormai senza vita di Dannie Lea, che aveva indosso solo un paio di mutande. Il giovane presentava profonde ferite alla testa, ma sarà l’autopsia a stabilire con certezza se possono essere state queste lesioni a provocare la morte del 29enne.

Furto con scasso

Non è invece ancora del tutto chiaro come mai l’uomo si trovasse in quell’appartamento. Per il momento gli inquirenti sembrano ipotizzare il furto con scasso terminato male, ma non è escluso che dalle indagini possa emergere qualche altra pista. Sui social sono comparsi diversi commenti di utenti scioccati, che descrivono Dannie Lea come un “uomo gentile” che a quanto pare si era trasferito alle Bahamas per “creare un futuro migliore alla famiglia”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Paola Marras
Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.
Contatti: Mail