Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Le promettono 9 milioni di dollari: 18enne uccide amica negli Usa
Esteri

Le promettono 9 milioni di dollari: 18enne uccide amica negli Usa

omicidio-alaska

La 18enne Denali Brehmer ha ucciso l'amica Cynthia Hoffman dopo che un uomo fintosi milionario le aveva promesso 9 milioni di dollari.

È una triste e torbida storia di plagio psicologico quella che giunge dall’Alaska, negli Stati Uniti. Una ragazza di 19 anni è stata uccisa da una sua amica dietro istigazione di un uomo, che fingendosi un milionario le aveva promesso una grossa somma di denaro se avesse compiuto il gesto. La vittima, Cynthia Hoffman, era affetta da una lieve forma di ritardo mentale e viene descritta dai genitori come: “una ragazza affettuosa, semplice come una bambina di sette anni, che voleva solo avere amici”.

Un omicidio a sangue freddo

Autrice dell’omicidio è stata quella che Cynthia credeva fosse la sua migliore amica, la 18enne Denali Brehmer. Per l’occasione la Brehmer si è fatta aiutare da altri due ragazzi, il 19enne Caleb Leyland e dal 16enne Kayden McIntosh. I tre assassini erano in contatto telefonico con quello che secondo loro era un facoltoso milionario, che dietro il falso nome di Tyler li aveva convinti ad uccidere Cynthia promettendogli in cambio la somma di 9 milioni di dollari.

Tyler il milionario però altro non era che il 21enne dell’Indiana Darin Schilmiller, un disoccupato residente dall’altra parte degli Stati Uniti.

Schilmiller aveva convinto la 18enne Brehmer che l’avrebbe sposata una volta compiuto l’omicidio e che i 9 milioni sarebbero stati equamente divisi tra lei ed i suoi complici.

Nella giornata del 2 giugno, i tre ragazzi convinsero Cynthia a fare una passeggiata con loro nel bosco. Una volta giunti in un punto abbastanza isolato, le legarono mani e piedi con il nastro adesivo, uccidendola con un colpo di pistola alla nuca. Successivamente il corpo di Cynthia venne gettato nel fiume Eklutna, a circa 30 chilometri di distanza dalla capitale del paese Anchorage.

Le indagini della polizia

Tornati a casa, i ragazzi raccontarono di aver perso di vista Cynthia, ma le analisi svolte sul cellulare della Brehmer hanno in seguito rivelato le conversazioni avute con Schilmiller. Oltre all’omicidio, il 21enne avrebbe infatti chiesto alla ragazza di inviargli numerose immagini pedopornografiche, realizzate dalla stessa Brehmer con una bambina di 8 anni.

In riferimento al caso dell’omicidio di Cynthia Hoffman, l’agente speciale dell’Fbi di Anchorage Jeffery Peterson ha dichiarato: “Se sei seduto in casa di tua madre e stai pensando di architettare qualche tipo di crimine in Alaska e pensi si essere al sicuro perché vivi in un posto isolato, bè sappi che non lo sei.

Noi ci metteremo sulle tue tracce, ti troveremo e ti porteremo di fronte alla giustizia”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche