×

Maltempo in Pakistan, 16 persone morte folgorate

Gravi danni a causa del maltempo in Pakistan. Le piogge torrenziali hanno causato la morte di 16 persone.

maltempo pakistan

La violenta ondata di maltempo che sta colpendo il Pakistan ha causato la morte di 16 persone. In un primo momento si era infatti parlato di 11 vittime, ma il bilancio è poi aumentato con il passare delle ore. Le piogge monsoniche sono iniziare da lunedì e sono durante alcune ore.

La maggior parte delle vittime è morta folgorata da cavi elettrici inondati dall’acqua. Le autorità locali hanno diramato l’allerta meteo.

Maltempo in Pakistan

Gli allagamenti hanno interessato in particolare l’area costiera di Karachi e sono stati provocati dalle forti piogge torrenziali che hanno colpito la zona ad inizio settimana e continueranno per diverse ore. Dal cielo è caduta un’importante quantità d’acqua che ha causato allagamenti e ha invaso le strade.

I cavi elettrici si sono bagnati e diverse persone sarebbero morte proprio a causa delle scariche elettrice. Si parla al momento di 16 morti, e il bilancio potrebbe aumentare ancora con il passare del tempo. Sulla zona è stata diramata un’allerta meteo per le piogge monsoniche. Le autorità vogliono infatti mantenere alta l’attenzione e hanno invitato tutti i cittadini a non uscire di casa per scongiurare pericoli.

Un’altra tempesta a Islamabad

Solo qualche settimana prima, 27 persone erano morte a causa dei monsoni che si erano abbattuti sul Pakistan, in particolare nella zona di Islamabad. Case, moschee ed edifici hanno subito gravi danni, mentre il bazar locale era stato completamente invaso dall’acqua.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora