×

Rapporto orale in macchina con la collega: “Sono sposato ho due figli”

"Mia moglie sarebbe così ferita. So che non mi perdonerebbe mai se dovesse scoprirlo. Perderei tutto, ma sono così tentato".

rapporto sessuale macchina
rapporto sessuale macchina

Un uomo ha raccontato al quotidiano inglese The Sun di aver avuto un rapporto orale insieme alla collega di lavoro hot. Tuttavia, l’uomo ha anche precisato di essere sposato e di avere due figli. L’avventura vissuta potrebbe aver messo in crisi il suo matrimonio, ma a volte è difficile resistere a certe pulsioni. “Sono sposato da 12 anni e con mia moglie abbiamo due brillanti figli di otto e sei anni. Ho 38 anni e mia moglie 36. A volte non è semplice far funzionare le cose nella vita coniugale. Io la amo profondamente, ma a volte mi sento come soffocato”.

Rapporto orale in macchina

Al quotidiano britannico The Sun l’uomo ha raccontato la sua avventura insieme alla collega di lavoro: i due hanno consumato un rapporto orale in macchina.

“Una collega hot al lavoro mi ha praticato del sesso orale nella sua auto. Ora entrambi vogliamo portare le cose al livello successivo, ma io sono un papà, sposato con due figli, e sto già sperimentando un senso di colpa difficile da sopportare“. Sono le prime parole dell’uomo, che prosegue nel racconto descrivendo come è nata la storia con questa ragazza. “Questa nuova ragazza l’ho conosciuta di recente sul posto di lavoro. Dopo un paio di settimane ha iniziato a flirtare con me. Ha 24 anni, è magra e bellissima. Più tempo trascorrevamo insieme, più iniziavo a piacermi”.

“Poi una volta mi ha dato un passaggio a casa in macchina. Era mattina, avevamo fatto il turno di notte. Si è fermata per una sosta sulla strada per casa mia e si è avvicinata per baciarmi.

L’ho assecondata e prima che me ne potessi rendere conto ecco che mi stava praticando del sesso orale“. Nonostante i sensi di colpa, però, l’uomo ha confessato che “l’esperienza è stata strabiliante. Ci siamo incontrati nella sua auto un paio di giorni dopo e questa volta le ho praticato io del sesso orale. Era una strana sensazione, un misto tra eccitazione e senso di colpa“.

Il passo successivo

Putroppo, però, cedere alle pulsioni comporta anche delle responsabilità. “Ora questa ragazza mi sta implorando di fare il passo successivo. Io lo vorrei anche, ma non posso dimenticare che sono sposato e padre. Il senso di colpa mi sta mettendo a dura prova. Mia moglie sarebbe così ferita. So che non mi perdonerebbe mai se dovesse scoprirlo. Perderei tutto, ma sono così tentato, non so proprio cosa fare”.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche