×

Usa, l’annuncio di Pompeo: “Potremmo bandire TikTok nel Paese”

Condividi su Facebook

Secondo il segretario di Stato Mike Pompeo, non è esclusa la possibilità di vietare TikTok negli Usa, come accaduto a Hong Kong.

tiktok usa

Il segretario degli Usa Mike Pompeo in un’intervista ha dichiarato che anche negli Stati Uniti si potrebbe bandire TikTok, come già accaduto a Hong Kong e in India. Il presidente Donald Trump ritiene che il social network possa condividere informazioni riservate al Partito Comunista Cinese.

Pompeo: “Bandiremo TikTok negli Usa”

Dopo la chiusura a Hong Kong, il segretario degli Usa Mike Pompeo potrebbe prender la palla al balzo per chiudere TikTok anche negli Stati Uniti. Il Segretario di Stato, infatti, durante un’intervista su Fox News ha così dichiarato:“Non voglio anticipare il presidente Donald Trump, ma è qualcosa che stiamo valutando”.

Come spiega lo stesso Pompeo, la causa risiederebbe nel solito sospetto da parte di Donald Trump che l’app raccolga informazioni e dati segreti, per poi consegnarli al Partito Comunista Cinese.


Nessuna violazione

TikTok è tra le app più amate e diffuse nel mondo, soprattutto tra i giovani. Solo negli Usa conta 175 milioni di utenti, e nel mondo un milardo. Dati che stanno mettendo a dura prova il monopolio social di Mark Zuckerberg.

Non è la prima volta che questo social network finisce sotto accusa per quanto riguarda la sicurezza dei dati e soprattutto l’utilizzo che il governo di Pechino fa di questi ultimi.

Al sospetto di Trump, arriva subito la replica di uno dei portavoce dell’azienda che ricorda: “La società sta al di sotto di un amministratore delegato americano e la sua priorità è promuovere un’app sicura per gli utenti. La compagnia non ha mai fornito dati al governo cinese, né lo farebbe se gli venisse chiesto”, afferma il portavoce.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.