×

Farnesina, attacco hacker: sospettati i russi

default featured image 3 1200x900 768x576

Ancora una caso che coinvolgerebbe hacker russi. Questa volta il bersaglio non sarebbero esponenti democratici americani ma la Farnesina. Infatti stando al quotidiano britannico The Guardian ci sarebbe stato un tentativo di spiarla telematicamente, quando era ancora ministro degli Esteri l’attuale presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, tra l’altro appena tornato da Londra.

Secondo il giornale inglese la conferma dei fatti sarebbe arrivata da un funzionario italiano. Tuttavia l’attività di hackeraggio ha danneggiato la posta elettronica del Ministero, ma non è riuscita ad arrivare ad informazioni criptate; inoltre Gentiloni, ha detto ancora la fonte, evitava di utilizzare l’e-mail istituzionale. Il funzionario non ha confermato che si tratti di pirati telematici russi, ma secondo altri i sospetti ci sono. Sul caso è stata aperta un’inchiesta dal procuratore capo di Roma, ha riferito ancora il Guardian, e la Farnesina ha adottato provvedimenti di sicurezza.

Che la Russia possa influenzare le prossime elezioni in un Paese europeo come il nostro, con cui solitamente non ha problemi, a differenza che con la Germania della Cancelliera Angela Merkel o la Gran Bretagna – che quindi potrebbe avere motivi nazionali per accusare Mosca – ?

Contents.media
Ultima ora