> > Fintech, quali sono le previsioni sulle principali tendenze per il 2023?

Fintech, quali sono le previsioni sulle principali tendenze per il 2023?

pexels yan krukov 7693686

Banking as a service, Buy now pay later, criptovalute e intelligenza artificiale: tutto quello che dobbiamo aspettarci dal mondo della Financial Technology per l'anno nuovo.

ll fintech è in rapido sviluppo: i consueti strumenti bancari vengono a volte surrogati da soluzioni digitali, al fine di velocizzare e facilitare i processi, sia per le aziende che per i consumatori.

Ma quali sono le previsioni sulle principali tendenze del fintech per l’anno nuovo?

Secondo una ricerca di Intergiro, nel 2023 dovremmo assistere ad un rialzo improvviso nell’utilizzo delle carte virtuali, simbolo di una rivoluzione nel governo delle spese aziendali. Offrono inoltre misure di sicurezza più tangibili eliminando gli illeciti di hacker e malintenzionati. Anche la finanza integrata, al pari del fintech è destinata a crescere nei prossimi mesi. La sua popolarità è dovuta fondamentalmente al miglioramento della customer experience degli utenti.

Cresce di quasi il 200% il Banking as a service. Con questo termine si intende un processo end-to-end che garantisce l’esecuzione dall’inizio alla fine di un qualsiasi servizio finanziario gestito sul web, disponibile su richiesta e svolto entro un periodo di tempo prestabilito. Con questo nuovo metodo di offerta di servizi finanziari, pagamenti, prestiti, servizi di gestione del risparmio non vengono più distribuiti in modo tassativo attraverso il canale bancario tradizionale ma diventano fruibili su una serie di canali digitali.

Sta riscuotendo molto successo anche in Italia il “Buy now pay later”, dove sempre più spesso le persone decidono di comprare on line e di pagare a rate; infatti il 76% dei consumatori è più disposto ad acquistare tramite un e-commerce se la formula di pagamento prevede la rateizzazione e se si guarda invece il volume complessivo della domanda di credito effettuata tramite questo strumento una recente indagine del CRIF ha indicato, lo scorso anno, un tasso medio di crescita del 130%.

Nel 2023 un crescente numero di aziende adotteranno le criptovalute come forma di pagamento. Mastercard per esempio ha espresso l’intenzione di avviare un progetto al fine di rendere le criptovalute una modalità di pagamento quotidiano. Lo sviluppo del fintech seguirà di pari passo l’evoluzione dell’intelligenza artificiale. Ricavi significativie funzionalità illimitate. Queste le due qualità principali del business dell’intelligenza artificiale che porteranno alla sua articolata diffusione a livello europeo e mondiale.

Il mercato globale dell’intelligenza artificiale dovrebbe raggiungere, infatti, quota 387 miliardi di dollari di fatturato entro la fine del 2022.