Furgone travolge pedoni: morti e feriti
Furgone travolge pedoni: morti e feriti
Esteri

Furgone travolge pedoni: morti e feriti

incidente toronto

Ancora da chiarire le dinamiche dell'incidente, avvenuto a Toronto (Canada). L'autista, prima fuggito, è stato catturato.

Un furgone bianco ha travolto un gruppo di pedoni, ferendone sedici e uccidendone nove. Il bilancio potrebbe purtroppo aggravarsi. L’incidente è avvenuto a Toronto, in Canada, verso le 13.30, ora locale (19.30 in Italia).

Autista arrestato

Il veicolo sarebbe salito su un marciapiede nella parte nord della città, all’incrocio tra Yonge Street e Finch Avenue. Non è ancora possibile capire se il gesto sia stato volontario o meno. L’autista, che ha tentato la fuga, è stato arrestato: lo riportano i media locali, citando fonti della polizia. La notizia è stata confermata; le dinamiche dell’incidente potrebbero quindi diventare più chiare nelle prossime ore. Il vicecapo della polizia di Toronto, Peter Yuen, ha da poco comunicato che nella strage sono morte nove persone. Altre sedici sono ferite e, tra queste, sette sono in condizioni critiche.

La dinamica e le cause

Secondo una prima ricostruzione, il furbone bianco ha improvvisamente superato la barriera che divide la strada dall’area pedonale, travolgendo le persone sul marciapiede.

Un testimone, intervistato dalla Cnn, ha affermato che l’autista “ha guidato per circa un chilometro, colpendo le persone una ad una. Non ho mai visto niente di simile in tutta la mia vita, c’era sangue ovunque”. I fatti comunque sono ancora da verificare. Le forze dell’ordine non escludono infatti alcuna ipotesi: dal gesto folle di una persona mentalmente instabile al tragico incidente, fino a un attentato terroristico. La portavoce della polizia di Toronto, Meaghan Gray, ha spiegato che “(…) allo stato attuale, è troppo presto per poter indicare le cause del gesto”. Alcuni testimoni oculari, intervistati dai media canadesi, hanno riferito che l’autista sarebbe stato armato. L’uomo alla guida del furgone infatti avrebbe estratto una pistola, una volta raggiunto e fermato dalla polizia. A quanto pare però, non sarebbe stato sparato alcun colpo.

Stato di allerta

Le forze dell’ordine hanno comunque avvisato tutti i cittadini di Toronto di stare lontano dalla zona.

Le misure di sicurezza sono state aumentate. Per tale ragione, la linea metropolitana che passa per l’area è stata fermata. C’è grande allerta in città: in questi giorni si stanno svolgendo infatti i vertici ministeriali del G7, in preparazione di quello a cui parteciperanno i capi di governo e che si svolgerà l’8 e il 9 giugno in Canada. L’Unità di Crisi della Farnesina sta verificando se alcuni nostri connazionali siano stati eventualmente coinvolti nell’incidente. Tramite il portale Viaggiare Sicuri, il ministero degli Esteri italiano raccomanda agli italiani attualmente presenti a Toronto “(…) di seguire gli sviluppi della situazione attraverso i media e di attenersi alle indicazioni delle Autorità locali”. Il Primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha espresso vicinanza alle vittime: “Ovviamente i nostri cuori sono con tutte le persone coinvolte, sapremo e diremo qualcosa di più nelle prossime ore”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche