×

Green pass europeo: cos’è, la durata, come funziona e come averlo

Il green pass europeo permetterà ai cittadini dell'Unione di spostarsi liberamente all'interno dei Paesi membri.

green pass europeo

Il green pass europeo è al centro dell’agenda di questi giorni e in molti si chiedono come sarà possibile averlo e cosa servirà per viaggiare liberamente all’interno dell’Unione. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, vorrebbe rendere attivo il certificato verde entro giugno e rendere, nel breve tempo possibile, ufficiale il regolamento per tutti i paesi membri.

Green pass europeo: come funzionerà

Il green pass europeo o certificato verde digitale sarà utile per spostarsi liberamente in sicurezza all’interno del territorio della comunictà europea. In questi giorni il Consiglio europeo sta molto discutendo sulla questione e, in particolare, la presidente della Commissione europea, von der Leyen, spera che il pass possa essere effettivo e utilizzabile già a partire da giugno 2021

Come accade già in diversi paesi Ue, come in Italia, il green pass dovrà dimostrare di aver completato le dosi di vaccinazione, di aver contratto l’infezioni e di essere guariti da essa o di essersi sottoposti a tampone con esito negativo entro le 48 ore precedenti alla partenza. 

Green pass europeo: le questione aperte in Consiglio

Se da un lato la presidente della Commissione europea spinge affinchè il certificato verde possa essere elaborato e pronto nel minor tempo possibile, dall’altra si discute in merito al regolamento da adottare all’interno dei diversi paesi membri.

Il Parlamento europeo sta discutedo affinché tutti gli Stati possano adottare le medesime linee guida nei confronti del green pass. Ma pare che il Conisiglio abbia espresso la volontà di lasciare maggiore libertà ai Paesi che potrebbero imporre in autonomia più o meno restrizioni sugli spostamenti tra Stati.

Il tutto dovrebbe essere discusso e pianificato per la firma definitiva entro metà maggio.

Green pass europeo: l’Italia lo ha già attuato

In attesa che venga presto attivato il green pass a livello comunitario, l’Italia ha già predisposto un proprio pass per permette ai cittadini di spostarsi tra regioni di diverso colore. Quindi, se si parte o si è diretti verso una regione posizionata in area arancione o rossa bisognerà esibire uno dei tre requisiti essenziali: vaccinazione completata, guarigione dalla malattia o tampone negativo entro le 48 ore precedenti allo spostamento.

A partire dal prossimo 15 maggio, inoltre, il pass potrà essere utilizzato anche dai turisti stranieri che potranno viaggiare liberamente in Italia senza dover rimanere 15 giorni in quarantena. Inoltre, il green pass nazionale servirà anche per andare a trovare gli anziani nelle diverse Rsa.

La validità del certificato è di 6 mesi, nel caso di chi presenterà il completamento della vaccinazione o di guarigione. Per quanto riguarda il tampone, invece, scadrà dopo 48 ore.

Contents.media
Ultima ora