×

I falsi Nerone

I finti imperatori

default featured image 3 1200x900 768x576
nerone 346x212 300x183

Per quanto possa sembrare strano viste le nefandezze commesse, l’imperatore Nerone aveva i suoi estimatori, e non pochi: la plebe urbana di Roma e molte popolazioni della Grecia in particolare.

La sua morte, prematura e violenta, lasciò sgomenti e “orfani” molti suoi sostenitori, che non vollero rassegnarsi alla fine del loro idolo e immaginarono che egli fosse in realtà ancora vivo e che presto sarebbe uscito allo scoperto tornando al potere.

Poiché impostori e imbroglioni di ogni specie sono sempre esistiti, alcuni approfittarono di questa fantasia spacciandosi per l’Imperatore defunto e rivendicando il legittimo trono perduto.

Il primo di loro apparve dopo pochi mesi dalla scomparsa di Nerone e riuscì a raccogliere un notevole numero di sostenitori, in maggioranza vagabondi, schiavi e disertori; in realtà, si trattava di uno schiavo originario del Mar Nero o di un liberto italico, che fu sconfitto senza troppa fatica insieme al suo esercito scomposto e raccogliticcio dalle truppe regolari romane.

Il ricordo di Nerone era talmente nefasto, che il nuovo potere non poteva tollerarlo neanche finto.

Contents.media
Ultima ora