×

Il ministro dell'Economia tedesca Bruederle ha presentato le previsioni economiche per il 2011

default featured image 3 1200x900 768x576

L’economia tedesca non conosce indugi e stop, al contrario di quella italiana, infatti, la straordinaria prestazione del 2010 ha portato il Governo tedesco ad alzare i calcoli di crescita del PIL per il 2011 con la conseguenza di un ulteriore passo in avanti per le previsioni del 2012.

Il ministro dell’Economia Bruederle ha presentato in questi giorni davanti al Consiglio dei Ministri le previsioni economiche per l’anno in corso. Il Prodotto Interno Lordo è visto in aumento al 2,3% dall’1,8% precedentemente stimato .
Non solo. La disoccupazione dovrebbe arretrare da 3,24 a 2,94 mln di unità, il deficit dovrebbe attestarsi attorno al 2,5%, al di sotto del tetto del 3% stabilito dal patto di stabilità europeo.

Nonostante le buone notizie, la maggiore preoccupazione dei tedeschi rimane la stabilità dell’euro. Secondo un sondaggio diffuso ieri, il 45% dei cittadini teme per il futuro della moneta unica. Un tasso, questo, superiore ai timori di una nuova recessione (40%).

Contents.media
Ultima ora