×

Incidente sul lavoro ad Asti: tecnico di 56 anni si ustiona e muore

Un tecnico di 56 anni è morto a casa di un incidente sul lavoro ad Asti: stava riparando un frigorifero quando è stato investito dalle fiamme.

Incidente sul lavoro

A poche ore di distanza dall’incidente sul lavoro verificatosi nella bergamasca, dove un operaio di 36 è precipitato dal lucernario ed è morto sul colpo, ad Asti se ne è verificato un altro costato la vita ad un tecnico manutentore. L’uomo ha riportato ustioni sul 70% del corpo ed è deceduto.

Incidente sul lavoro ad Asti

Il dramma è avvenuto poco dopo le 12 di martedì 10 agosto in un negozio di surgelati nella zona di corso Alfieri. Secondo le prima ricostruzioni il teecnico, che lavorava come addetto alle manutenzioni di celle frigorifere per conto di una ditta del Torinese, stava riparando un frigorifero quando all’improvviso si è verificata un’esplosione ed è stato investito dalla fiammata.

Immediata la chiamata ai sanitari del 118 che, giunti sul posto, hanno giudicato subito gravissime le sue condizioni.

Dopo avergli fornito le prime cure lo hanno trasferito d’urgenza all’ospedale Cardinal Massaia di Asti dove però è morto poco dopo l’arrivo a causa delle ustioni riportate sul 70% del corpo. Giorgio Tibaldi, questo il nome della vittima, abitava a Santena ed era sposato con tre figli.

Incidente sul lavoro ad Asti: indagini in corso

Presenti sul luogo dell’incidente anche gli ispettori dello Spresal per accertare nei dettagli la dinamica dell’infortunio mortale, il trentatreesimo in Piemone dall’inizio dell’anno..

Costoro hanno sequestrato la cella frigorifera per individuare le cause all’origine dell’esplosione.

Contents.media
Ultima ora