×

Ingegnere in isolamento per Covid morto nel bagno di casa, i vicini: “Lo sentivamo tossire”

Un ingegnere di 44 anni è morto da solo nel bagno della sua abitazione, in isolamento per Covid. I vicini hanno dichiarato che lo sentivano tossire.

Polizia

Un ingegnere di 44 anni è morto da solo nel bagno della sua abitazione, in isolamento per Covid. I vicini hanno dichiarato che lo sentivano tossire.

Ingegnere in isolamento per Covid morto nel bagno di casa

Un ingegnere di 44 anni di Termoli, a Campobasso, è morto da solo nel bagno della sua abitazione, mentre era in un appartamento di Ancona in isolamento per Covid. Un malore lo ha colpito improvvisamente e non è riuscito a fare in tempo a dare l’allarme. Non c’era nessuno che poteva aiutarlo. L’uomo, ingegnere dipendente di Anconambiente, è stato trovato senza vita nell’appartamento di Corso Carlo Alberto in cui viveva da solo. 

Ingegnere in isolamento per Covid morto nel bagno di casa: un malore improvviso

Colleghi e familiari si sono preoccupati perché l’uomo non rispondeva da giorni al telefono. Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 15, il suo corpo è stato scoperto privo di vita sul pavimento del bagno, dopo un malore improvviso. Vigili del fuoco e polizia hanno forzato la porta dell’abitazione su richiesta delle autorità sanitarie e del 118. Il medico ha potuto solo constatare il decesso. L’ingegnere aveva contratto il virus qualche giorno prima ed era in isolamento domiciliare nell’appartamento che usava ad Ancona. 

Ingegnere in isolamento per Covid morto nel bagno di casa: i vicini lo sentivano tossire

Le sue condizioni, dopo aver contratto il virus, erano peggiorate. L’ipotesi è stata confermata dalle dichiarazioni dei vicini di casa, che hanno raccontato che lo sentivano tossire forte. Il possibile collegamento tra l’infezione e il decesso è ancora da accertare con l’autopsia che la magistratura disporrà nelle prossime ore. 

Contents.media
Ultima ora