×

La leggenda di Tanaquilla

Un'antica leggenda etrusca

default featured image 3 1200x900 768x576
Tanaquil s

Tanaquilla

, secondo un’antichissima leggenda di origine etrusca , fu una donna che svolse un ruolo politico importante nel periodo storico che va dal regno di Tarquinio Prisco fino a quello successivo di Servio Tullio.

Secondo il racconto di Tito Livio, la donna apparteneva a una delle più nobili famiglie di Tarquinia e aveva sposato un certo Lucumone, figlio di Demarato, greco nativo della città di Corinto, immigrato nell’importante centro etrusco.

Tanaquilla spinse il marito a lasciare Tarquinia per Roma, dove riteneva, anzi era certa, che Lucumone avrebbe potuto ottenere maggiori soddisfazioni in campo politico e sociale.

E non si sbagliava: dopo aver cambiato il proprio nome in Lucio Tarquinio Prisco, il consorte di Tanaquilla divenne re.

La donna gli restò accanto con dedizione e fedeltà per tutto il periodo del regno, e pare che giocò un ruolo fondamentale anche nella scelta di Servio Tullio come legittimo successore, preferendolo ai suoi stessi figli naturali.

Anche quella di Tanaquilla, come tutte le leggende, contiene un fondo di verità storica e un significato più ampio del semplice aneddoto personale; probabilmente, attraverso il suo esempio, si indicava la grande considerazione che la società etrusca attribuiva al ruolo della donna.

Contents.media
Ultima ora