×

La tutela dell’ambiente entra nella Costituzione, la Camera approva in seconda lettura

La tutela dell’ambiente entra nella Costituzione, la Camera approva in seconda lettura e definitivamente la modifica degli articoli 9 e 41

La tutela dell'ambiente entra nella Costituzione

La tutela dell’ambiente entra nella Costituzione, la Camera approva in seconda lettura e con 468 favorevoli, un contrario e sei astenuti biodiversità ed ecosistemi diventano oggetto di norma prevalente e di rango massimo. A Montecitorio è stata definitivamente approvata proposta di legge costituzionale. 

La tutela dell’ambiente entra nella Costituzione, quanti e quali articoli andranno modificati

Che significa? Che verranno modificati due articoli della Carta Costituzionale  il 9 ed il 41. In Senato il testo era stato approvato il 3 novembre 2021 con la maggioranza dei due terzi. L’effetto giuridico è che la norma è vigente con affetto immediato e non può passare per un referendum

Fratelli d’Italia si astiene, Emanuele Prisco aveva annunciato la scelta secondo coscienza

Da Fratelli d’Italia sono provenuti tutti i voti di astensione e durante le dichiarazioni di voto Emanuele Prisco aveva annunciato che il suo partito aveva lasciato libertà di coscienza ai suoi deputati.

 Il ministro per la transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha commentato: “Questo voto del Parlamento segna una giornata epocale: testimonio qui la presenza del governo che crede in questo cambiamento, grazie al quale la nostra Repubblica introduce nei suoi principi fondanti la tutela dell’ambiente”. 

La soddisfazione di Cingolani e Giovannini: “Questa è una giornata epocale”

Gli ha fatto eco Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili e fra i promotori della legge: “Grande soddisfazione per l’ok del Parlamento alla modifica della Costituzione con inserimento della tutela dell’ambiente e del principio di giustizia intergenerazionale”. 

Contents.media
Ultima ora