> > Le parole di Attilio Fontana sul nucleare in Lombardia: "Ipotesi da considerare"

Le parole di Attilio Fontana sul nucleare in Lombardia: "Ipotesi da considerare"

Attilio Fontana

Le parole di Attilio Fontana sul nucleare in Lombardia: "Non è un caso che l'Europa lo preveda come una delle forme di approvvigionamento energetico"

In una intervista a Fanpage sono molto chiare le parole di Attilio Fontana sul nucleare in Lombardia: “Ipotesi da considerare“.

Il presidente uscente della Regione e candidato spiega che quello di ultima generazione dà garanzie. Insomma Fontana, che è in lizza per il Pirellone, ha spiegato che malgrado “le tante cose fatte in questi cinque anni” non è riuscito a mantenere tutto quello che “aveva promesso”

Attilio Fontana sul nucleare in Lombardia 

“Poi ha dato la colpa anche alla pandemia ed ha snocciolato quello che vuole portare a termine. Cosa? Olimpiadi Milano-Cortina 2026, riforma della sanità e progetto annunciato dal ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini.

Quale? Quello di costruire in Lombardia la prima centrale nucleare d’Italia. Ecco le parole di Fontana: “Io credo che il nucleare di ultima generazione sia un nucleare che sicuramente deve essere preso in considerazione”. E in ordine alle perplessità ed ai timori espressi da parte della comunità scientifica Fontana non è apparso “impreparato”, anzi, decisamente il presidente uscente ha dato l’impressione di aver “studiato” molto bene prima di chiedere di nuovo il voto ai lombardi.

“Sicuro ed ambientalmente sostenibile”

“È un nucleare che dà ogni tipo di garanzia, che si sta sviluppando nel resto del mondo, che è sicuramente da un punto di vista ambientale sostenibile, tant’è vero che anche l’Europa lo prevede come una delle forme di approvvigionamento energetico”. Poi la chiosa: “Credo quindi che si possa, ripeto, nel rispetto di ogni tipo di garanzia e di sicurezza per i nostri cittadini. Si può, se si debba prendere in considerazione anche questa ipotesi“.