×

Letta: “L’Ue chieda una tregua a Putin e in Italia si smetta di parlare di crisi di governo”

Enrico Letta: “L’Ue chieda una tregua a Vladimir Putin, bisogna fermarlo ed arrivare ad un cessate il fuoco per arrivare quanto prima alla pace"

Enrico Letta con Roberta Metsola

A Bruxelles Enrico Letta ha agito e parlato su due piani: “L’Ue chieda una tregua a Putin e in Italia si smetta di parlare di crisi di governo”. Il segretario Dem ha incontrato la presidente del Parlamento Ue Roberta Metsola ed ha redarguito il Carroccio che parla di riforma del catasto in un momento in cui il mondo è nella catastrofe.

Ha spiegato Letta: “È surreale che in Italia ci siano partiti della maggioranza che lanciano ultimatum al governo su provvedimenti come il catasto o la delega fiscale”. E poi, sulla guerra: “L’Unione europea chieda una tregua a livello internazionale. Bisogna fermare Putin e arrivare a un cessate il fuoco“.

“Ue chieda una tregua a Putin”, le parole di Letta

Le fibrillazioni nella maggioranza intestate alla Lega di Matteo Salvini sulla riforma del catasto, che il centrodestra vorrebbe stralciare dalla delega fiscale hanno spinto Letta a chiosare: “Oggi in Italia ci sono venti di divisioni, di ultimatum di alcune forze politiche che minacciano la crisi di governo sulla riforma del catasto”.

Poi l’affondo: “Trovo surreale tutto questo di fronte alla tragedia che sta vivendo l’Europa. Penso che far cadere l’esecutivo oggi sia folle”.

L’appello: “Forti in Europa per arrivare al cessate il fuoco”

In chiosa il segretario del Partito Democratico ha lanciato un appello: “Noi lavoriamo per l’unità del nostro Paese, per il sostegno al governo Draghi, perché faccia il suo lavoro, come lo sta facendo, bene; e perché soprattutto il governo sia forte a livello europeo per riuscire a raggiungere i risultati insieme agli altri leader europei, insieme alle istituzioni europee: fermare Putin, arrivare al cessate il fuoco, arrivare alla pace“.

Contents.media
Ultima ora