×

Mamma si presenta a scuola con guanti da box e attacca un 12enne

Un mamma americana avrebbe aggredito un 12enne, compagno di scuola della figlia, armata di guanti da box.

mamma guanti da box a scuola e attacca 12enne

Ha dell’assurdo la storia che arriva dagli Stati Uniti d’America. Ci troviamo in Florida, precisamente a Jacksonville, qui una giovane madre Edith Riddle si è recata nella scuola media locale per aggredire un 12enne compagno della figlia.

I testimoni riportano che la mamma fosse armata di guanti da box e fosse accompagnata da un uomo, oltre che ad un altro studente più grande.

Entrati nella scuola, hanno percorso i lunghi corridoi per raggiungere la caffetteria scolastica, dove gli studenti consumano il proprio pranzo.

Mamma si presenta a scuola con guanti da box: arrestata

Individuato il giovane bersaglio, lo hanno spinto a terra e colpito ripetutamente il ragazzino fino a quando non sono stati fermati dai dipendenti scolastici. Il ragazzino ha riportato numerose ferite per cui è stato necessario il trasporto in ospedale. Le motivazioni restano ancora ambigue, ma riguarderebbero qualche diatriba tra il giovane e la figlia dell’aggressore.

La donna è stata poi arrestata e accusata di abusi su minori con l’utilizzo di armi speciali. La madre della vittima ha espresso la sua rabbia contro la donna, ma anche contro la scuola chiedendosi come sia possibile lasciare entrare nel campus una persona adulta armata di guantoni.

I precedenti

L’evento purtroppo non è una novità negli Stati Uniti d’America, una paese con un grave problema di violenze. Lo scorso anno, in North Carolina, Barry Lee Jones 54enne stava assistendo al combattimento di suo figlio, contro un altro studente, in un incontro di wrestling studentesco.

L’avversario del figlio, nella lotta, ha eseguito una manovra vietata dal regolamento perchè pericolosa. L’arbitro ha subito chiamato la pausa e la presa si è sciolta immediatamente, ma al padre questo non è bastato. In un video diffuso in rete si vede l’uomo invadere il tappeto dell’incontro e travolgere il giovane lottatore avversario.

Sia il preside che i genitori presenti avevano espresso il loro scoforto e rimprovero per questo evento.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora