> > Meloni: "Presto una procedura d'urgenza per contrastare la pericolosità dell...

Meloni: "Presto una procedura d'urgenza per contrastare la pericolosità della mafia"

La premier Giorgia Meloni

La "mano tesa" di Giorgia Meloni alle Camere per annullare la procedibilità a querela e la "procedura d'urgenza per contrastare la mafia"

Giorgia Meloni lo ha scritto in maniera sintetica e netta sui social: “Una procedura d’urgenza per contrastare la pericolosità della mafia”.

Il tweet della premier in carica chiama in causa un giro di vite normativo per i crimini associativi gravi. Il sunto è che sulla scorta di ciò che è successo con il blitz di catelvetrano c’è la ncessità di intervenire con modifiche più severe sulle norme contenute nelle pieghe del 416/bis Cp.

La proposta del Governo al Parlamento

Ecco comunque cosa ha scritto la Presidente del Consiglio a margine dell’arresto del latitante di mafia Matteo Messina Denaro: “In una settimana aperta dallo storico arresto del più pericoloso mafioso ancora latitante, il Governo propone al Parlamento, con procedura di urgenza, di innalzare il livello di contrasto alla criminalità più pericolosa”.

Meloni e la procedura d’urgenza contro la mafia

Su Twitter quindi la premier Giorgia Meloni lancia una proposta alle Camere per un legiferato comune. Ha chiosato poi la premier: “Col ddl approvato dal Cdm tutti i reati aggravati da finalità o modalità mafiose sono procedibili d’ufficio e non a querela”. E in chiosa: “Inoltre, per reati che permettono l’arresto in flagranza, vi sono 48 ore di tempo per la presentazione della querela senza che l’arrestato torni in libertà”.