> > Migranti, Lamorgese: "Dalle ong solo il 15% degli arrivi"

Migranti, Lamorgese: "Dalle ong solo il 15% degli arrivi"

L'ex ministra Lamorgese

Sullo spinoso tema dei migranti e dei criteri di accoglienza dello Stato Italiano ecco cosa ha detto la Lamorgese: "Dalle ong solo il 15% degli arrivi"

Sui migranti Luciana Lamorgese lo ha detto in un’aula di tribunale: “Dalle ong solo il 15% degli arrivi”.

Teste nel processo Open Arms contro Matteo Salvini l’ex ministra dell’Interno ha illustrato il suo mandato ed ha detto ai giudici che nel corso del medesimo “solo il 10, al massimo il 15 per cento degli sbarchi, non di più, avveniva con l’aiuto delle Ong. Le percentuali sono sempre state queste. Gli altri sono arrivi autonomi sulle coste”.

“Dalle ong solo il 15% degli arrivi”

La testimonianza della Lamorgese è giunta nel corso del processo Open Arms che si sta celebrando nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo: in quel dibattimento è imputato per sequestro di persona e rifiuto d’atti d’ufficio l’ex titolare del Viminale ed oggi ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini.

Ha detto Lamorgese: “Le Ong rifiutavano sempre di sbarcare nei porti libici perché non consideravano gli scali sicuri”.

“Tripoli ha sempre concesso il Pos”

La Lamorgese ha chiosato: “Tripoli ha sempre concesso il Pos ma non sono mai avvenuti sbarchi in quel porto”. E ancora, l’ex componente dell’esecutivo Conte due ha anche specificato che “le procedure sulla gestione degli arrivi dei migranti durante il periodo in cui ero ministro sono state modificate.

La gestione degli sbarchi si attenevano alle regole internazionali“.