Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Migranti, il pm di Siracusa: “Nessun legame tra le Ong e i trafficanti”
Cronaca

Migranti, il pm di Siracusa: “Nessun legame tra le Ong e i trafficanti”

Ong
Ong

Dopo le accuse di collegamenti tra Ong e trafficanti, lanciate dal procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, è arrivata oggi la replica del collega Siracusa, Giordano, che ha dichiarato come non ci siano "elementi investigativi" sulla vicenda.

Proseguono le audizioni in Senato, dove la quarta commissione ha ascoltato il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, che ha denunciato l’esistenza di contatti con i trafficanti di uomini e i rappresentati di molte Ong, tra le quali sembra esserci anche Medici Senza Frontiere. Dibattito che proseguirà nell’ultima tornata di audizioni che porteranno poi alle conclusioni che il presidente Nicola La Torre ha annunciato per la prossima settimana.

La smentita del pm Giordano

Le accuse del procuratore Zuccaro, sono state smentite dal pubblico ministero di Siracusa Francesco Paolo Giordano che ha dichiarato come, negli atti di ufficio, non risulti nulla che provi l’esistenza di presunti collegamenti tra Ong o parti di esse con i trafficanti di migranti. Giordano ha tenuto a precisare che molte Ong si sono mostrate collaborative nei confronti dell’autorità giudiziaria; il procuratore siciliano ha poi reso noto come, negli ultimi tre anni, la percentuale di migranti salvati da navi delle Ong e sbarcati nel porto di Augusta (primo porto italiano per numero di arrivi) sia salita al 28 percento all’inizio di quest’anno.

La replica della Cei

Sulla questione è intervenuta anche la Cei, che per voce del Monsignor Giancarlo Perego ha parlato di “fuoco politico indegno“, il direttore di Migrantes ha tenuto a precisare come sia giusto che la Procura e la Magistratura continuino a monitorare la situazione attuale nel Mediterraneo, perché i migranti non siano doppiamente vittime, fermo restando però che queste accuse sono “un atto ipocrita e vergognoso“.

La polemica di Salvini

Tutto ciò si è poi spostato sul piano politico, il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha dichiarato che “ci sono tre Ong tedesche che si stanno rifiutando di essere ascoltate dal Parlamento italiano, perché non vogliono dichiarare chi le finanzia:se qualcuno ha qualcosa da nascondere, evidentemente non è in mezzo al mare per fare del bene, ma per fare quattrini.

Sono i nuovi schiavisti del Duemila”. Salvini ha continuato attaccando il M5S e il Pd rei, secondo il leader del Carroccio, di aver depenalizzato il reato di immigrazione clandestina e di aver votato a Bruxelles il rifinanziamento di Frontex.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche