Milan-Rijeka, tensione in stazione Garibaldi: 6 tifosi arrestati - Notizie.it
Milan-Rijeka, tensione in stazione Garibaldi: 6 tifosi arrestati
Milano

Milan-Rijeka, tensione in stazione Garibaldi: 6 tifosi arrestati

Milan-Rijeka

Momenti di tensione vissuti ieri a Milano, precisamente nei pressi della stazione di Porta Garibaldi, prima della partita Milan-Rijeka

Momenti di tensione vissuti ieri a Milano, precisamente nei pressi della stazione di Porta Garibaldi, prima della partita Milan-Rijeka, dove i tifosi croati hanno provocato diversi danni tanto da portare alla chiusura della metropolitana.

Momenti di tensione prima di Milan-Rijeka: tifosi croati provocano diversi danni alla metro di Garibaldi

Nel corso del pomeriggio di ieri, i tifosi del Rijeka, la squadra croata che in serata ha poi giocato a San Siro contro il Milan nel match valido per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League, hanno acceso alcuni fumogeni all’interno della stazione della metropolitana del Duomo.

Questi fumogeni hanno diffuso un’acre nube di fumo, che ha invaso i tunnel della metropolitana, senza però provocare particolari disagi ai passeggeri.

Ma i tifosi croati sono stati protagonisti anche di altri episodi, tanto da provocare diversi danni. Intorno alle 19, infatti, il passaggio del corteo degli ultras del Rijeka ha causato la chiusura dell’ingresso della stazione della metropolitana di Porta Garibaldi.

Scontri prima di Milan-Rijeka: sei persone arrestate

Ma ancora prima della chiusura della stazione della metropolitana di Porta Garibaldi, i tifosi del Rijeka avevano provocato forti disagi anche in Piazza Duomo.

Un gruppo di ultras, nel pomeriggio di ieri, ha infatti preso letteralmente d’assalto il sagrato della cattedrale.

Ma non solo. Un giovane infatti è riuscito sulla statua di Vittorio Emanuele II, per poi successivamente calarsi i pantaloni sotto gli occhi dei passanti e dei turisti. Il soggetto è stato immediatamente fermato e bloccato dagli agenti della Questura di Milano, in servizio di prevenzione davanti alla basilica.

Attimi di tensione si sono vissuti anche fuori dallo stadio dove si è disputato il match di Europa League. Secondo quanto è stato riferito dalla Questura di Milano, sei persone sono state arrestate, mentre altre quattro sono state denunciate. Nei loro confronti è stata adottato anche la sanzione del Daspo.

I poliziotti hanno fermato anche alcuni ultras presenti nei pressi del Meazza, evitando in questo modo che il gruppo si potesse ricongiungere con gli altri tifosi che in corteo erano diretti verso lo stadio.

Anche durante la partita, più o meno intorno alla metà del secondo tempo, ci sono stati dei momenti in cui i tifosi hanno esagerato con i fumogeni.

Tanto che l’arbitro della sfida (poi vinta dal Milan per 3 a 2 grazie ad un gol di Cutrone nei minuti finali) è stato costretto a sospendere l’incontro per diversi minuti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche