×

Morto il Cardinale Claudio Hummes: ha “ispirato” il nome a Papa Francesco

Morto il Cardinale Claudio Hummes, il Pontefice: "Un grande amico, un grande amico! Quando la cosa diveniva un po’ pericolosa, lui mi confortava”

Il cardinal Claudio Hummes e Papa Francesco

Lutto nel mondo della Chiesa, è morto il Cardinale Claudio Hummes, colui che ha “ispirato” il nome a Papa Francesco. L’alto prelato era nato in Brasile 87 anni fa ed era sempre stato particolarmente vicino agli ultimi. Di Hummes verrà comunque ricordato in Vaticano il ruolo che ebbe nel Conclave del 2013, quello da cui l’arcivescovo di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio, uscì con l’anello piscatorio.

Morto il Cardinale “francescano” Claudio Hummes

In quell’occasione infatti Hummes, era seduto accanto al futuro Papa e al momento dell’elezione gli sussurrò all’orecchio: “Non dimenticare i poveri”. Fu proprio questo “consiglio” a fungere da ispirazione per la scelta del nome di Francesco. Era stato lo stesso pontefice a spiegare ai giornalisti come era andata: “Avevo accanto a me l’arcivescovo emerito di San Paolo e anche prefetto emerito della Congregazione per il Clero, il cardinale Claudio Hummes: un grande amico, un grande amico! Quando la cosa diveniva un po’ pericolosa, lui mi confortava”.

L’aneddoto raccontato da Jorge Bergoglio

“E quando i voti sono saliti a due terzi, viene l’applauso consueto, perché è stato eletto il Papa. E lui mi abbracciò, mi baciò e mi disse: ‘Non dimenticarti dei poveri!’. E quella parola è entrata qui: i poveri, i poveri. Poi, subito, in relazione ai poveri ho pensato a Francesco d’Assisi”. Il cardinale Odilo Pedro Scherer, arcivescovo metropolita di Sao Paulo in Brasile, ha dato la notizia della morte di Hummes ed ha inviato un messaggio per “levare preghiere in segno di ringraziamento per il defunto cardinale, chiedendo a Dio di accoglierlo e donargli la vita eterna”.

Hummes era originario di Montenegro, arcidiocesi di Porto Alegre, dove era nato l’8 agosto 1934, da una famiglia d’origine tedesca. Era entrato nell’Ordine dei Frati Minori francescani nel 1956 ed aveva studiato filosofia a Garibaldi e teologia a Divinopolis. Sacerdote lo divenne a Minas Gerais, il 3 agosto 1958.

Contents.media
Ultima ora