Percentuale sopravvivenza tumore al cervello
Percentuale sopravvivenza tumore al cervello
Salute

Percentuale sopravvivenza tumore al cervello

tumore al cervello
tumore al cervello

Il tumore al cervello colpisce ogni anno migliaia di donne e uomini. Ecco quali sono i suoi sintomi e le percentuali di sopravvivenza.

Il tumore al cervello è una delle malattie più gravi e mortali che esistono al mondo. Fortunatamente con l’avanzare della medicina e delle scoperte tecnologiche la percentuale di sopravvivenza si stanno lentamente alzando.

Tumore al cervello

Il cancro al cervello è una delle forme di tumore più gravi che esistono. Uno dei motivi principali di tale gravità è rappresentato dal fatto che spesso questo cancro rimane totalmente asintomatico. Con questo termine si indicano tutte le malattie che non provocano nel paziente sintomi evidenti. Spesso i primi segnali della malattia si manifestano solamente quando il paziente è ormai entrato nella fase che viene chiamata di incurabilità. Non tutti i casi sono però uguali, anzi. Esistono dei casi in cui addirittura il tumore al cervello mostra dei particolari sintomi che rischiano di essere confuse con altre malattie la cui cura ovviamente è differente. In quest’area delicatissima, possono essere “colpite” diverse aree e causare diverse conseguenze. Per questo motivo esistono diversi tipi di tumori al cervello: gliomi, medulloblastomi, meningiomi e altri.

Trattamento

Per quanto riguarda il trattamento e le cure possibili queste variano a seconda dell’aggressività del tumore.

Solitamente la scelte che viene maggiormente effettuata è quella dell’operazione chirurgica. Questa operazione è senza dubbio la più efficace nei casi di tumore perché permette di eliminare, parzialmente o definitivamente, la massa tumorale. Non sempre però si può immediatamente intervenire chirurgicamente. In alcuni casi infatti è possibile che il paziente possa avere una massa tumorale molto pronunciata. Per questo motivo, prima di qualsiasi intervento, sarà necessario somministrare del cortisone con l’obiettivo di ridurre il gonfiore. Abbinato al cortisone vengono anche utilizzate altre terapie a supporto. Per esempio nel caso di paziente che soffre di crisi epilettiche, nate anche in precedenza al tumore, si dovranno somministrare farmaci anticonvulsivanti.

Altre volte invece, sempre abbinate all’intervento chirurgico, vengono utilizzate anche altre terapia non chirurgiche. Una di quelle maggiormente utilizzate è senza dubbio la radioterapia che usata specialmente nei casi di tumori che presentano metastasi cerebrali. Un’altra terapia molto utilizzata per cercare di sconfiggere il tumore al cervello è la chemioterapia.

Durante questa speciale terapia vengono iniettati al paziente uno o più farmaci in contemporanea.

Percentuale sopravvivenza

In generale la percentuale di sopravvivenza non è altissima: il 73% per i bambini e il 55% per giovani e adulti. Per coloro che invece hanno tra i 45 e i 65 anni, il tasso scende al 16%. Negli ultimi anni però si sta assistendo ad una lenta ma progressiva crescita di queste percentuali.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche