×

Piero Angela preso di mira dai No Green Pass: gli insulti sui social network

Sui social network sono comparsi moltissimi insulti nei confronti di Piero Angela, da parte di Radio Greg e di alcuni No Green Pass.

Piero Angela

Sui social network sono comparsi moltissimi insulti nei confronti di Piero Angela, da parte di Radio Greg e di alcuni No Green Pass, per alcune dichiarazioni che il divulgatore scientifico aveva fatto durante gli anni di pandemia.

Piero Angela nel mirino: gli insulti di Radio Greg

Gaston Zama, inviato de Le Iene, ha recuperato un videomessaggio delirante di Luca Gregis, rivenditore di auto che vive a Tenerife, che esprime numerose teorie complottiste su Telegram, sulla sua Radio Greg. “Ci sono quei sabati che iniziano meglio di altri sabati. Se n’è andato un divulgatore scientifico, ma poi soprattutto, chi ca**o è un divulgatore scientifico? 93 anni spesi nella corruzione, nella falsità, nell’ipocrisia, a fare il servo per pochi croccantini.

93 anni, troppi anni, troppi danni, ma se n’è andato. Questo sicuramente sarà un sabato migliore. Aspettiamo gli altri, buon weekend” sono state le sue parole. Gli utenti di Radio Greg hanno subito risposto, unendosi alle sue parole. Piero Angela è stato preso di mira per le sue posizioni sul Covid e sui vaccini.

I No Green Pass contro Piero Angela

Se è pur vero che la morte livella tutto e bisogna portare sempre rispetto ad un’anima che se ne va, bisogna anche dire che di certi personaggi non sentiremo la mancanza, anzi.

In vita è stato un essere spregevole come il suo collega del CICAP, Cecchi Pavone. È stato il promotore e lo sponsor dell’azione più infame di schiavitù mentale con azioni finanziate dai soliti apparati demoniaci d’oltre oceano volte a insegnare e divulgare operazioni di debunking come la verità sull’omicidio di JFK fino al discorso di genocidio vaccinale. Un’anima dannata in terra che spero possa capire nell’al di là tutto il male fatto in vita..che Dio ti possa perdonare..

” si legge sui social network, dove è stato condiviso l’articolo in cui Piero Angela aveva dichiarato di aver dovuto urlare per farsi controllare il Green Pass al ristorante.

Post Facebook

I commenti degli utenti

I commenti pubblicati dagli utenti sono davvero terribili. Insulti, minacce e festeggiamenti per la morte di Piero Angela. “Ed ora il green pass se lo porterà all’aldila’, magari lo faranno entrare in Purgatorio almeno. vabbè…stendiamo un velo pietoso…chissà che non sia stata proprio la sua ‘scienzah’ a portarselo via ORA, come molti… che Dio lo perdoni davvero!” ha scritto un utente. “Ma dai, tutto questo buonismo sull’anima! spero vada nel girone dell’inferno che gli spetti!” ha scritto un altro utente. “Post duro, ne sto leggendo tanti così, non era sicuramente una brava persona. È un po’ come se morisse Soros, di certo non leggeremmo post belli su di lui. Piero Angela era un collaborazionista del Sistema, il suo scopo era divulgare verità accettate come ‘ufficiali’ tramite programmi pseudo-scientifici. A proposito, per anni ci hanno fatto credere che fosse uno scienziato, invece era un semplice conduttore televisivo, non aveva fatto studi scientifici” è un altro commento su Facebook.

Su Telegram si è scatenata una violenza verbale davvero incredibile contro Piero Angela. “Siero Angela caput” scrivono, esultando per la sua morte. “Adesso urlerai all’inferno ma non ti sentirà nessuno” ha scritto un utente. “Cosa dire di questo essere. Non esiste parola per poterlo offendere e definirlo come si deve. Brucia nell’inferno eterno. Amen” ha scritto un altro utente. “Neanche Caronte ti chiederà il tuo grinc** di me**a” si legge. Alcuni lo hanno definito “nazista“, altri “assassino“, altri ancora hanno scritto insulti davvero molto pesanti. “Il mondo è più pulito oggi” si legge. “Lui era un virus” hanno scritto. La morte di Piero Angela ha scatenato tutte quelle persone che sui social network danno libero sfogo alla parte peggiore di loro.

Commenti Telegram

Contents.media
Ultima ora