×

Polemica sulle dichiarazioni del vescovo di Noto Antonio Staglianò: “Babbo Natale non esiste”

Il vescovo di Noto, Antonio Staglianò, ha annunciato in chiesa che “Babbo Natale non esiste”, scatenando polemiche e dure reazioni sui social.

natale

Il vescovo della Diocesi di Noto, Antonio Staglianò, ha sconvolto grandi e piccoli presenti presso la basilica del Santissimo Salvatore a Noto. Il religioso, infatti, ha asserito con fermezza che “Babbo Natale non esiste” dal pulpito della Cattedrale, distruggendo con poche parole la magia e l’incanto che per i bambini caratterizza il Natale.

Polemica sulle dichiarazioni del vescovo di Noto Antonio Staglianò: “Babbo Natale non esiste”

Al termine del festival delle “Arti Effimere” che si è tenuto a Noto e che ha attirato visitatori di ogni età da tutta la Sicilia e l’Italia in occasione della rievocazione per celebrare l’arrivo di San Nicola a cavallo, il vescovo Antonio Staglianò ha rilasciato alcune dichiarazioni che hanno creato agitazione tra i presenti.

Dal pulpito della basilica del Santissimo Salvatore di Noto, infatti, il vescovo ha pronunciato poche ma significative parole che hanno cancellato dal cuore di più piccoli la magia del Natale.

Antonio Staglianò, infatti, ha improvvisamente annunciato: “Babbo Natale non esiste e la Coca-Cola ne usa l’immagine per accreditarsi come portatrice di valori sani – e, dinanzi alla folla sgomenta, ha ribadito –. No, Babbo Natale non esiste. Anzi, aggiungo che il rosso del vestito che indossa è stato scelto dalla Coca-Cola esclusivamente per fini pubblicitari”.

Vescovo di Noto Antonio Staglianò rivela che “Babbo Natale non esiste”: polemiche sui social

Nel corso del suo discorso, il vescovo ha affermato: “Ho detto che Babbo Natale non è una persona storica come San Nicola, da cui è stato tratto il personaggio immaginario. Per questo, ho spronato i più giovani ad avere di Babbo Natale un’idea più incarnata per poter vivere meglio l’attesa e soprattutto lo scambio dei doni. Se Babbo Natale è San Nicola, i bambini dovrebbero aprirsi ad un sentimento di vicendevole aiuto, alla solidarietà dei doni verso i bambini più poveri”.

Monsignor Antonio Staglianò, quindi, ha deciso di non censurarsi e di sostenere con convinzione la sua verità, senza curarsi della possibilità di infrangere i sogni e le speranze dei bambini presenti.

Il comportamento del vescovo della Diocesi di Noto, che si diletta come cantautore e si esibisce frequentemente in chiesa usando i fedeli come pubblico, ha fatto infuriare gli adulti e ha scatenato una vasta polemica rapidamente diventata virale sui social.

Polemica sulle dichiarazioni del vescovo di Noto Antonio Staglianò: “I bambini sanno che Babbo Natale è papà o lo zio”

Infine, il vescovo della Diocesi di Noto ha anche sottolineato come il principale compito del vescovo in prossimità delle festività natalizie consista nel diffondere messaggi legati alla carità evangelica, sfruttando anche i simboli della cultura popolare.

A questo proposito, infatti, Antinio Staglianò proseguito nella sua invettiva asserendo quanto segue: “È una via per fare poptheology e recuperare il senso vero della tradizione cristiana del Natale. Per il resto, i bambini sanno che Babbo Natale è papà o lo zio. Quindi, nessun sogno infranto”.

Nonostante la ferrea convinzione del religioso, tuttavia, sono stati tanti i presenti – con particolare attenzione ai bambini – che occupavano i banchi della Cattedrale di Noto a restare pietrificati dopo aver ascoltato la sconvolgente “rivelazione”.

Contents.media
Ultima ora