×

Elezioni Umbria: data, candidati e sondaggi

Gli elettori umbri saranno chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio regionale: i candidati, la data delle elezioni e i sondaggi.

Elezioni regionali Umbria

Presente anche l’Umbria tra le regioni che tra l’autunno 2019 e la primavera 2020 saranno chiamate alle elezioni regionali.

Elezioni regionali Umbria 2019: la data

I 687.192 elettori umbri dovranno esprimersi per il rinnovo del Consiglio regionale il 27 ottobre 2019. Stando alla scadenza naturale del mandato le elezioni avrebbero dovuto essere indette nel 2020. Il voto è stato però anticipato a seguito delle dimissioni dell’attuale presidente Catiuscia Marini, verificatesi dopo un’inchiesta della Procura di Perugia.

Secondo l’accusa, sorta dopo la denuncia di un consigliere grillino, vi sarebbero stati degli illeciti nelle nomine del sistema sanitario della regione.

Elezioni regionali in Umbria: i candidati

L’Umbria è la prima regione in cui i partiti alleati a livello nazionale sperimenteranno l’intesa anche a livello locale. Dopo il voto sulla piattaforma Rousseau, la maggioranza degli iscritti al Movimento si è dichiarata favorevole ad un patto civico con il Partito Democratico.

Le due forze presenteranno quindi un candidato comune, che si scontrerà con quello sostenuto dal centrodestra unito.

Vincenzo Bianconi

È questo il profilo del candidato civico sostenuto, tra gli altri, da Pd e M5S. Vincenzo Bianconi è un imprenditore umbro, attualmente presidente della Federalberghi. Ricopre inoltre la carica di presidente dell’associazione I love Norcia e della delegazione italiana Relais & Chateaux, oltre che quella di vicepresidente del Distretto biologico di Norcia.
Questa la descrizione con cui l’ha omaggiato Luigi Di Maio dopo aver ufficializzato la sua candidatura: “Un simbolo dell’Umbria intera, di una comunità che è stata tragicamente e ripetutamente ferita dai terremoti del 2016 ma che non si è lasciata prendere dallo sconforto e si è rimboccata subito le mani“.

Donatella Tesei

Il profilo schierato invece dal centrodestra è quello della leghista Donatella Tesei, attualmente seduta tra i banchi di Palazzo Madama e presidente della quarta Commissione permanente Difesa del Senato.

Laureatasi in Giurisprudenza, è iscritta all’albo dei procuratori legali di Spoleto e all’albo cassazionisti.

È stata Vice Pretore Onorario presso la Pretura di Montefalco e successivamente presso la pretura Circondariale di Spoleto per otto anni.

In passato è stata eletta per due volte sindaco di Montefalco, rispettivamente alle elezioni amministrative del 2009 e del 2014: incarico che ha dovuto lasciare a Luigi Titta dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Elezioni regionali Umbria 2019: i sondaggi

Il sondaggio Piepoli condotto prima dell’ufficializzazione del patto civico tra Pd e M5S dava la Lega ampiamente primo partito con una percentuale compresa tra 32 e 36%. Segue il Partito Democratico con un 26% e il Movimento che si stanzia tra 17 e 21%. In queste condizioni sarebbe stata quasi certa la vittoria della candidata sostenuta dal centrodestra.

Sommando invece i risultati che potrebbero ottenere Pd e M5S, con annesse liste civiche a sostegno di Bianconi, lo scenario potrebbe ribaltarsi.

La coalizione “civica” otterrebbe il 48%, dando vita ad un testa a testa con la Tesei. Ai politici resta solo da convincere gli ultimi indecisi, che questa volta potrebbero essere davvero decisivi.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche